Napoli, eccellenza Cardarelli: ricostruito il volto alla 75enne presa a morsi da due alani

Lunedì 29 Giugno 2020 di Melina Chiapparino
Due ore di sala operatoria per ricostruire il volto sfregiato dai morsi dei cani da cui era stata assalita. Oggi per Maria, la 75enne aggredita lo scorso 23 giugno da due alani a Torre del Greco, è stato un giorno di rinascita. L’anziana ferita mentre stava gettando la spazzatura, è stata ricoverata all’ospedale Cardarelli in condizioni critiche soprattutto nella zona del viso dove i cani le avevano portato via un pezzo di naso e parte di uno zigomo, oltre a lacerazioni più e meno profonde distribuite in tutto il corpo e suturate con 200 punti.

LEGGI ANCHE Anziana aggredita da due alani nel Napoletano, è grave: duecento punti di sutura, ​staccati naso e orecchio

Nonostante le compromissioni fisiche causate dall’aggressione, le condizioni di salute della donna sono stabili e questa mattina, la 75enne è stata sottoposta ad un delicato intervento per ristabilire la funzionalità del volto ma anche per riabilitarlo dal punto di vista estetico. L’operazione che è riuscita alla perfezione, è stata messa a punto con le più avanzate tecniche nell’ambito della chirurgia ricostruttiva attraverso il lavoro della doppia equipe composta dall’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo Facciale diretta da Maurizio Gargiulo e l’unità Operativa di Chirurgia Plastica diretta da Roberto d’Alessio e coadiuvata in camera operatoria da Ilaria Mataro.

Durante l’operazione, eseguita in anestesia generale, i medici hanno ridotto le fratture facciali e ricostruito le porzioni di volto frantumate dai morsi, sia nella parte ossea che sulla pelle utilizzando sostituti dermici di derivazione artificiale. Le aree sulle quali si è concentrato il lavoro delle equipe, ha riguardato la ricostruzione del naso e di uno zigomo, particolarmente lesionati e fratturati ma l'intero volto è stato curato per reintegrare la perdita di sostanze e tessuti, quali grasso e pelle, causata dai morsi.

 Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA