Napoli, chiuso noto bar a Posillipo: rubava energia elettrica col magnete

  • 1959
Sigarette di contrabbando sequestrate a Porta Nolana e corrente «rubata» in un bar di via Manzoni. Sono le due scoperte fatte dagli agenti dell'unità operativa polizia investigativa centrale della municipale che sono prima intervenuti nell'area di Porta Nolana sequestrando 21 chili di sigarette prive di contrassegno dei Monopoli di Stato e successivamente hanno raccolto una segnalazione sul bar di via Manzoni. Qui, con la collaborazione dei tecnici dell'Enel in un'attività realizzata da diversi mesi in sinergia finalizzata al contrasto dei furti di elettricità, gli agenti hanno accertato la causa delle anomalie nella misurazione dei consumi di energia elettrica del grande esercizio pubblico che, attraverso la manomissione del contatore con la rottura dei sigilli e l'applicazione di un magnete che alterava la registrazione della fornitura, riusciva ad ottenere un risparmio sui consumi. 

Secondo le prime stime effettuate dai tecnici intervenuti, il danno arrecato alla società erogatrice dell'energia elettrica, considerando il tempo durante il quale si sono registrate queste anomalie, non sarà inferiore ai 25.000 euro. A seguito di quanto accertato, il bar pasticceria è stato chiuso ed il titolare dell'attività denunciato per truffa aggravata e stato deferito all'autorità giudiziaria per i reati di furto previsti e puniti dagli articoli 624 e 625 del Codice Penale.
Sabato 16 Febbraio 2019, 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP