Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli: la Cisl inaugura lo sportello Sri Lanka

Lunedì 31 Gennaio 2022
Napoli: la Cisl inaugura lo sportello Sri Lanka

 Un passo verso l’integrazione tra culture diverse. E’ lo scopo dello sportello Sri Lanka inaugurato oggi dalla Cisl di Napoli e l’Anolf, l’associazione “Oltre le Frontiere” presso la sede di quest’ultima in via Medina alla presenza anche del segretario generale della Cisl di Napoli Gianpiero Tipaldi, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli con delega all’immigrazione, Luca Trapanese, il console onorario dello Sri Lanka, Carmine Capasso.

La comunità dello Sri Lanka a Napoli conta ormai più di 16.000 cingalesi su oltre 127 mila stranieri, oltre il 13% della popolazione straniera nell'area metropolitana. «Il nostro obiettivo è far capire che non sono soli nella loro integrazione verso il senso civico, rafforzare la coesione sociale, ed aiutare a far comprendere i legami e la necessaria partecipazione attiva alla realtà territoriale in cui viviamo» afferma la segretaria Cisl Napoli Melicia Comberiati con delega alle politiche sociali. «La mission sociale del sindacato è proprio quella di creare luoghi di contatto, scambio, nuove sinergie, mettendo a disposizione informazioni ed assistenza ai cittadini stranieri presenti sul territorio. Molto spesso ci sono patronati e caf non legali, non riconosciuti che si fanno pagare prestazioni che invece sono del tutto gratuite e s’impossessano della gmail di questi ragazzi rubando informazioni preziose.»

 E saranno proprio i ragazzi cingalesi, insieme a quelli del caf e del patronato Inas Cisl, che hanno contribuito a questa iniziativa, che accompagneranno gratuitamente la comunità cingalese ad avere una vita quotidiana informata e a districarsi nella giungla burocratica. «Lo sportello Anolf è attivo da più di 30 anni – sostiene Kalyd Saady, presidente dell’Anolf Napoli. Questa iniziativa è l’ennesima conferma del rapporto che esiste tra l’ Anolf e la comunità cingalese. Lo sportello contribuirà ad assisterli in ogni pratica utile alla loro integrazione, nei rapporti con la pubblica amministrazione per ottenere i permessi di soggiorno, visti di ingresso, cittadinanza, i ricongiungimenti familiari e aiutarli ad affrontare le difficoltà e i problemi che incontrano nella loro vita sul territorio grazie alla nostra rete di professionisti».

Video

All’inaugurazione erano presenti Mohamed Saady Presidente Anolf Nazionale, Maria Ilena Rocha, vicepresidente – vicario Nazionale Anolf Nazionale, Naji Abdelkader, Console Generale del Regno del Marocco, Beya Ben Abdelbaki Fraoua Console della Repubblica di Tunisia a Napoli, Angelo Melone Console Onorario del Congo, Giuseppe Ricciulli Console Onorario Capo Verde, Gautama Viharaya Monaco del Tempio Buddista SrilanKese, Arulmihu Sri Siththy Vinayagar Alayam, monaco Tempio Induista, Don Federico Battaglia, direttore ufficio pastorale giovanile e progetto Policoro, Don Pasquale Langella, direttore ufficio diocesano Migrantes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA