Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nasce la Compagnia dei carabinieri di Caivano: 126 unità per un'area di 150mila persone

Giovedì 30 Giugno 2022
Nasce la Compagnia dei carabinieri di Caivano: 126 unità per un'area di 150mila persone

Circa 126 unità per un territorio di 46 kmq, sul quale insiste una popolazione di quasi 150mila abitanti distribuiti in 7 comuni. Sono i numeri della Compagnia Carabinieri di Caivano, attiva da domani, venerdì 1° luglio, come annunciato dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese rispondendo alle istanze di sicurezza invocate dai cittadini dell'area nord della provincia di Napoli, territorio caratterizzato da una densità abitativa elevata e da una criminalità comune e organizzata particolarmente aggressiva.

La sede della neonata Compagnia Carabinieri di Caivano è quella della storica Tenenza di via Frattalunga, ripensata per accogliere nuovi uffici, un Nucleo operativo e radiomobile e una Centrale operativa che garantiranno un significativo incremento dei servizi di controllo del territorio. Sotto l'egida della nuova compagnia saranno comprese le Stazioni Carabinieri di Crispano, Frattamaggiore, Grumo Nevano e quella di Caivano.

Video

La competenza sarà allargata su 7 comuni (Caivano, Cardito, Crispano, Grumo Nevano, Casandrino, Frattamaggiore e Frattaminore) e su una popolazione complessiva di 149.223 abitanti, distribuita su un territorio di 46 kmq. La Compagnia di Caivano presenterà una forza organica di circa 126 unità complessive, garantendo un incremento organico sul territorio di circa 30-35 militari rispetto agli attuali. I Carabinieri incrementeranno la presenza costante, rendendo un servizio efficiente ai cittadini con una più incisiva azione nell'area nord-ovest della Provincia di Napoli sia sul piano preventivo, che su quello investigativo. Maggiore attenzione sarà rivolta all'area del Parco Verde e lungo le strade che costeggiano le aree residenziali più a rischio. 

Ultimo aggiornamento: 1 Luglio, 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA