Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Operazione Rail Safe Day a Napoli, controlli straordinari nelle stazioni ferroviarie: 1.640 persone identificate

Giovedì 18 Agosto 2022
Operazione Rail Safe Day a Napoli, controlli straordinari nelle stazioni ferroviarie: 1.640 persone identificate

1.640 persone identificate (di cui 187 con pregiudizi di polizia e 170 stranieri); 1 persona denunciata a piede libero per violazione a provvedimenti di polizia (Dacur); 2 minori rintracciati; 12 contravvenzioni elevate; 34 pattuglie impiegate nelle stazioni ferroviarie e a bordo treno; 25 località sensibili presidiate di cui 18 stazioni e 4 servizi antiborseggio. Questi i risultati dei controlli straordinari attuati nella giornata del 16 agosto 2022 dalla Polizia Ferroviaria di Napoli nelle stazioni ferroviarie sui treni nell’ambito dell’operazione Rail Safe Day.

Controlli svolti nel quadro del piano nazionale di controlli straordinari disposti dal Dipartimento di Polizia di Stato e finalizzata a contrastare comportamenti anomali e impropri di viaggiatori indisciplinati o l’indebita presenza di soggetti che gravitano in ambito ferroviario, spesso dediti ad attività illecite. L’operazione, anche alla luce del maggior afflusso di viaggiatori che notoriamente si registra in concomitanza delle festività di Ferragosto, ha visto impiegati circa 70 uomini e donne della Polizia di Stato che hanno assicurato interventi mirati oltre che nelle Stazione Ferrovia dello Stato di Napoli Centrale anche negli scali ferroviari più importanti della Campania.

Grazie ai sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie e la remotizzazione delle immagini degli impianti di videosorveglianza, le attività sono state costantemente monitorate dal Centro Operativo del Compartimento Polizia Ferroviaria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA