Controllo green pass a Napoli, il prefetto: «Priorità a trasporto pubblico, poi i ristoranti»

Lunedì 6 Dicembre 2021
prefetto di Napoli, Palomba

Il piano per il controllo dei green pass «è modulare. L'attenzione in questi giorni la stiamo dando al trasporto pubblico locale ma non dimentichiamo Napoli che è una grossa attrattiva per bar e ristoranti. Avremo il ponte dell'Immacolata e in quei giorni, ed il fine settimana in particolare, avremo dei riscontri per ristoranti e altro».

Lo dice all'ANSA il prefetto di Napoli sul piano di azione per la verifica del possesso del green pass, così come disposto dal decreto entrato in vigore oggi. «Abbiamo concentrato prevalentemente le forze classiche di polizia sul trasporto - aggiunge - e poi ci sono guardia di finanza e polizia municipale che continueranno i controlli nelle zone più classi della movida».

 

«Per i controlli nella zona della movida a Napoli si sarà una prima verifica subito dopo
l'Immacolata e in vista del periodo natalizio saranno decisi ulteriori presidi». La verifica sarà fatta sia con il sindaco Manfredi che con l'assessore alla sicurezza, Antonio De Iesu anche perché, come ha spiegato il prefetto «alcune ordinanze sono state adottate e altre sono in via di adozione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA