Napoli, il coronavirus non ferma i clan: otto colpi contro una casa a Ponticelli

Lunedì 30 Marzo 2020 di Giuseppe Crimaldi

La camorra non si ferma. Mai. Neppure con il coronavirus. Così nella città deserta stanotte sono echeggiati con particolare vigore gli otto colpi di arma da fuoco esplosi a Ponticelli.

L'allarme è scattato subito in via Scarpetta e nelle zone del popoloso quartiere. Un proiettile è penetrato  nell'abitazione di un soggetto già noto alle forze dell'ordine ma non ci sono prove sicuro che il raid fosse contro di lui, che non è ritenuto un membro ai vertici delle organizzazioni criminali.

LEGGI ANCHE Coronavirus a Napoli, il saluto dei poliziotti agli operatori dell'Ospedale del Mare

Complessivamente i carabinieri del nucleo operativo di Poggioreale che sono intervenuti in zona hanno trovato otto bosso di un pistola calibro 7.65 a terra. 

Ultimo aggiornamento: 15:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA