Napoli, corso gratuito per podcaster: opportunità di formazione per venti giovani

Napoli, corso gratuito per podcaster: opportunità di formazione per venti giovani
di Alessandro Bottone
Giovedì 8 Settembre 2022, 20:43
5 Minuti di Lettura

Al via a Napoli un corso gratuito per aspiranti podcaster, una delle figure professionali nate grazie al web e al progresso della tecnologia digitale. Venti giovani dai diciotto ai trentacinque anni avranno la possibilità di far parte di una redazione che lavorerà per l'avvio di una podcast company e di una web radio.

Sono oltre cento le ore di lezione che consentiranno ai giovani selezionati di formarsi come produttori di podcast, contenuti audio diffusi online. Un format che, negli ultimi anni, ha riscosso particolare successo. Si tratta, perlopiù, di "tracce" di pochi minuti con cui si declinano i temi dell'attualità e dell'intrattenimento, ma non solo. Chi ascolta i podcast, infatti, lo fa sia per volontà di informarsi o approfondire argomenti di attualità, di scoprire nuovi contenuti e nuovi generi. Altri li scelgono per intrattenersi e divertirsi. Facilmente accessibili attraverso numerose piattaforme e diversi dispositivi - come smartphone, pc e tablet - i podcast sono maggiormente "consumati" dai più giovani che, in Italia, hanno permesso di far registrare una crescita ininterrotta da almeno sei anni, con un +7% segnato fin qui nel 2022, amato da due italiani su cinque, con il 67% di millennial.

Il corso di formazione è messo in campo dall’associazione Art33 in collaborazione con la cooperativa sociale Sepofà, realtà che operano nella zona orientale di Napoli da diversi anni. In particolare, il percorso è realizzato nell’ambito del progetto Lievitazioni finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, attraverso il bando Fermenti. Si prevede un incontro a settimana, di sabato, a partire dal 1° ottobre 2022 fino a gennaio 2023. I giovani saranno seguiti da docenti ed esperti quali giornalisti, conduttori radiofonici, attori e scrittori. A completare il team c'è anche un ingegnere del suono. Professioni e figure di campi differenti saranno utili per trasferire agli aspiranti produttori di podcast tutte le adeguate competenze e per farli confrontare con storie ed esperienze di successo.

Il progetto prevede una prima fase di ascolto condiviso che permetterà di creare un bagaglio comune tra i partecipanti. Si analizzano, quindi, diversi tipi di podcast focalizzando l’attenzione su forma e contenuto. Il passo successivo è lavorare sulla costruzione di una storia e, quindi, del suo efficace racconto. Lo strumento essenziale è, ovviamente, la voce: i giovani impareranno a usarla, a saper scandire il ritmo, a modularla a seconda delle emozioni che si vuole suscitare. Capacità di inchiesta, metodi di indagine e una scrittura con codici specifici sono altri elementi che consentono di arrivare alla costruzione di un podcast di qualità. L'attenzione sarà posta anche sul "sound design", ovvero allo studio della componente sonora: si analizza la teoria dei suoni e si studia per costruire colonne sonore e tappeti musicali che accompagnano la voce. La formazione permetterà di conoscere e gestire le piattaforme dedicate allo streaming audio e tutto il mondo della comunicazione ad esse legato: dai social network a tutti gli altri strumenti necessari per costruire una comunità intorno al proprio prodotto audio. Segue una parte pratica con la realizzazione di una prima puntata, o di un trailer, di un podcast per ogni partecipante che opereranno anche in sinergia con i colleghi.

«Abbiamo pensato di lavorare sull’audio perché ci è sembrato un mezzo di comunicazione estremamente efficace ed interessante, dalle mille potenzialità. Il corso per podcaster è, infatti, solo una delle attività che condurremo: sono previsti anche corsi più “tecnici” e momenti di spettacolo», afferma Martina Romanello, presidente dell’associazione Art33 e responsabile del progetto Lievitazioni, che spiega: «L’obiettivo del corso è per noi quello di fornire ai partecipanti uno strumento per imparare ad esprimere sé stessi e le proprie passioni, costruendo il proprio programma anche da zero. Abbiamo coinvolto professionisti di grande rilievo provenienti dai settori più diversi. Il nostro desiderio è quello di mettere su una casa di produzione di podcast, proprio a partire dai risultati del laboratorio e poi, magari, costituire una vera e propria redazione radio», conclude Romanello.

«Abbiamo contribuito a costruire un programma di alto profilo grazie al coinvolgimento di professionisti del settore radiofonico, giornalistico e dello storytelling: Piero Sorrentino di Radio3, lo scrittore Einaudi Gianni Solla che è tra l'altro proprio di San Giovanni, Dario Sarbataro di Radio Marte, Antonio Musella di Fanpage e tanti altri. È la conferma che la rete se curata quotidianamente funziona e produce grande impatto sul territorio e oltre», evidenzia Deborah Divertito della cooperativa sociale Sepofà.

Chi è interessato può presentare la propria candidatura fino al 25 settembre 2022 attraverso il sito web www.art-33.it/podcast. Il corso è gratuito e si svolgerà nella sede di Art33 in via Bernardino Martirano 17, a San Giovanni a Teduccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA