Paura a Materdei, un grosso cornicione crolla da un palazzo: passanti salvi per miracolo

Martedì 12 Novembre 2019 di Antonio Folle

Momenti di paura a via Matteo Renato Imbriani, nel rione Materdei, dove nel tardo pomeriggio una grossa porzione di un cornicione, probabilmente a causa del forte vento, è crollata in strada da circa venti metri d'altezza. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco che stanno spicconando la zona e stanno verificando la tenuta dei solai nello stabile. Il cedimento non ha provocato danni a cose o persone solo per puro caso. Via Matteo Renato Imbriani, infatti, è una delle arterie viarie più trafficate della città, con migliaia di auto e scooter che la percorrono ogni giorno in direzione Vomero. 
 

 

«Sono passata proprio di li pochi minuti fa - ha spiegato la signora Elvira, residente del quartiere - poi mi sono affacciata e ho visto che la strada era invasa dai sassi caduti dall'ultimo piano del palazzo. Sono stata miracolata». 

A pochi passi dall'edificio dal quale si è staccato l'enorme cornicione, da alcune settimane è montata una impalcatura per i lavori di rifacimento della facciata di un altro palazzo. In questa zona, infatti, sono molti i palazzi antichi - molti della seconda metà dell'ottocento - che necessitano di importanti interventi di restauro a causa delle cattive condizioni delle facciate. Un problema, quello di cornicioni pericolanti, ancora più sentito a causa del continuo stato di allerta meteo per i fortissimi venti che stanno soffiando in città. L'episodio di via Imbriani innalza nuovalmente il livello d'allarme circa la manutenzione dei palazzi di proprietà privata. Lo scorso giugno, proprio a causa del cedimento di un cornicione crollato da un edificio di proprietà privata perse la vita Rosario Padolino, storico commerciante di via Duomo, colpito dai calcinacci. La chiusura del progetto Sirena, lanciato nel 2002 proprio per avviare un processo di restauro delle facciate, e chiuso definitivamente nel 2017, ha scatenato aspre polemiche proprio per la necessità sempre più urgente di mettere in sicurezza edifici che risentono dello scorrere dei decenni. 

LEGGI ANCHE Napoli, addio al negoziante ucciso dai calcinacci

Il traffico, per consentire l'intervento dei vigili del fuoco, è stato momentaneamente deviato su salita San Raffaele in direzione Vomero. Sul posto una volante della Polizia di Stato che sta contribuendo a disciplinare il traffico, di solito intensissimo a quest'ora, nella principale via di collegamento tra la parte bassa e la parte collinare della città. 

Ultimo aggiornamento: 13 Novembre, 06:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA