Napoli, anziana imbavagliata e uccisa dai rapinatori: over 65 sempre più preda

ARTICOLI CORRELATI
di Giuseppe Crimaldi

  • 319
Anziani, spesso soli e, dunque, indifesi. Mettere a segno un colpo contro una persona anziana - truffa, scippo, furto o rapina che sia - è un po' come rubare le caramelle ad un bambino. Si rischia poco o nulla, mentre il bottino è quasi sempre garantito, ma soprattutto consistente.

La tragedia che si è consumata nell'appartamentino al terzo piano di via Santa Lucia ai Filippini, a Gianturco, fa tornare altissimo un allarme mai sottovalutato eppure reale, concreto, ma soprattutto inquietante.
 

A illustrare il quadro della situazione sono le statistiche di alcuni studi di settore che ogni anno esplorano e aggiornano i dati sulla microcriminalità. Una recente ricerca pubblicata dal «Sole 24 Ore» dalla quale emerge - a sorpresa - che su questo versante Napoli è più sicura di Milano. Nel capoluogo campano si corre, insomma, meno rischio di essere vittima di uno scippo che nella città meneghina. E così anche per i furti in abitazione: 137 episodi, a fronte di 545. Numeri e cifre confermate solo qualche mese fa anche dalla relazione depositata in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario qui a Napoli. E tuttavia quello dei delitti commessi ai danni degli anziani è un trend in ascesa sempre più preoccupante.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 26 Marzo 2019, 12:43 - Ultimo aggiornamento: 26-03-2019 20:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP