Napoli, da PizzaVillage a BaccalàRe sconti sulla tassa: la Finanza in Comune

di Pierluigi Frattasi

4
  • 116
Blitz della Guardia di Finanza all’ufficio Grandi Eventi del Comune di Napoli, indagine sui grandi eventi. Le fiamme gialle hanno chiesto di visionare gli atti delle kermesse sul Lungomare degli ultimi anni, come il Baccalà Re, il Pizza Village e il Bufalafest, che hanno beneficiato di forti sconti sulla tassa di occupazione di suolo pubblico, con richieste anche fino all’80% di sconto, in quanto riconosciute dalla giunta de Magistris come manifestazioni di interesse pubblico per la città. Il sopralluogo è avvenuto alcuni giorni fa. Nel mese di ottobre 2018, i grandi eventi erano stati oggetto di un esposto inviato all’Autorità nazionale Anticorruzione dal consigliere comunale Diego Venanzoni (Pd). La Guardia di Finanza, però, nell’ispezione agli uffici dell’altro giorno, non è intervenuta su delega dell’Authority. I militari non hanno sequestrato atti, ma hanno preso visione della documentazione in relazione agli ultimi grandi eventi, in particolare quelli tenutisi su via Caracciolo e alla Rotonda Diaz.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 20 Marzo 2019, 23:02 - Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-03-21 20:43:39
grazie a giggino i paladino che dice che stà con il popolo ( solo con is uoi amici) poi un negozio per avere pochi mentri di occupazione di suolo pagano grosse cifre,
2019-03-21 17:20:13
Speriamo che la verità venga a galla, molti lamentano l'incredibile conflitto di interessi che si presenta durante queste manifestazioni tra il sindaco,i suoi parenti stretti e gli amici fidati da una parte e gli organizzatori e fornitori coinvolti in questi eventi dall'altra....fosse che fosse tutto vero?
2019-03-21 13:40:26
solo un po' di sale sulla coda e nulla più...
2019-03-21 12:43:34
Ma contro questi sconti corposi, perchè poi questi organizzatori impongono prezzi salati ai visitatori? Addirittura controllano le borse, non per evitare armi o cose simili, ma fanno lasciare le bottigliette dell'acqua portate da casa. Vergogna!!!!!!!

QUICKMAP