Napoli, domiciliari negati: muore
il cieco 72enne, l'ira della moglie

di Redazione Cronaca

18
  • 270
Se ne è andato in silenzio, in un letto d’ospedale, piantonato dagli uomini della Penitenziaria. Giorgio Mancinelli è morto senza riuscire a far più ritorno a casa, nonostante le istanze presentate dal suo difensore al Tribunale di Sorveglianza. Il suo cuore ha cessato di battere nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale del Mare: anche i sanitari, dal primo maggio, nutrivano ormai pochissime speranze di salvare l’anziano condannato in via definitiva a cinque anni di reclusione per bancarotta. 

Inutili tutte le richieste e gli appelli della moglie e dei parenti per ottenere un provvedimento di clemenza che ne autorizzasse il trasporto a casa, agli arresti domiciliari, considerata la drammaticità delle condizioni di salute ormai gravissime. E adesso i familiari insorgono, preannunciando una serie di ricorsi.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 20 Maggio 2019, 23:06 - Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-05-21 13:25:34
Bancarotta stessa condanna dei Ciontoli....VERGOGNA ITALIA!!!
2019-05-21 13:15:45
Bisogna essere onesti e obiettivi, le condizioni di salute era gravi, a casa o meno non sarebbe cambiato nulla.
2019-05-21 12:48:40
se fosse stato un camorrista domiciliari e un caffè.
2019-05-21 11:49:37
c'è ancora qualcuno che osanna b???oltre che la picchiacca,ha frodato lo stato!risposta a 2 commenti
2019-05-21 12:14:42
e dato in 20 anni a questo stato 6,5 mld all'erario di cui ne fruisci anche tu

QUICKMAP