Incidente sul lungomare di Napoli, tragedia davanti agli chalet: morta 34enne investita da moto

Incidente sul lungomare di Napoli, tragedia davanti agli chalet: morta 34enne investita da moto
Lunedì 29 Agosto 2022, 15:05 - Ultimo agg. 23:48
3 Minuti di Lettura

Tragedia sul lungomare di Napoli. Nella notte del 29 agosto una donna di 34 anni, Elvira Zriba (nella foto) è stata investita intorno all'una di notte da una motocicletta in via Caracciolo. A riportare la notizia è Il Riformista

Video

La donna, soccorsa dal 118, è giunta all'ospedale Cardarelli dove è morta a causa dei politraumi dell'incidente. Anche l'uomo alla guida della moto è stato ricoverato ma sarebbe fuori pericolo. Sull'incidente indaga la polizia municipale. 

«Tre persone sono state investite e ferite durante la notte tra domenica e lunedì - ha poi spiegato il consigliere regionale di Europa Verdi Francesco Emilio Borrelli - da un pirata della strada che correva impennando una moto di grossa cilindrata secondo i testimoni a più di 100 km orari a via Caracciolo altezza pontili Snav. La moto ha centrato in pieno una ragazza che attraversava la strada e che adesso è in gravi condizioni al Cardarelli. La velocità era talmente elevata che il ciclomotore ha proseguito per oltre 500 metri. Ferita anche la ragazza che stava dietro al pirata della strada che ha riportato meno ferite di tutti. Entrambi erano senza casco. I tre feriti sono stati trasportati all'Ospedale del Mare, al San Paolo e al Cardarelli».

Il consigliere regionale in una nota nota riferisce anche di avere avuto conferma dell'accaduto dal 118, che è intervenuto sul posto per i primi soccorsi e i trasporti negli ospedali. «Quella zona è pericolosissima - ribadisce Borrelli - ogni giorno corrono delinquenti della strada a tutta velocità sia con le moto che con le auto. Troppe tragedia a causa di chi guida senza rispettare niente e nessuno. L'altro giorno un bambino di 4 anni, che per il codice della strada non poteva neanche salire su uno scooter, è morto in un incidente al Vasto su un mezzo guidato dal padre. Ogni giorno segnaliamo video di pirati della strada che si riprendono mentre guidano a folli velocità lungo le strade di Napoli e provincia. Genitori che vanno a tre o anche a 4 su uno scooter trasportando anche neonati. Ragazzini che in tre impennano per strada a tutta velocità. È inaccettabile che a causa di questi sciagurati debbano perdere la vita o rimanere feriti innocenti. Per non parlare del costo sociale di spese mediche e intasamenti di ospedali».

Per il cponsigliere regionale «non è tollerabile continuare così: i pirati della strada e i genitori incivili e incoscienti vanno fermati con interventi durissimi. Un soggetto che in piena notte investe tre persone per correre a tutta velocità facendo un cavallo con la moto a nostro avviso è un soggetto pericoloso che va arrestato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA