Napoli, è il caos degli aliscafi:
spuntano i bagarini, rivolta a Capri

di Gennaro Di Biase

11
  • 885
La folla è tanta, come l'attesa sotto il sole cocente di luglio. Al Beverello, quando attracca l'aliscafo, intorno ai gates si formano code di centinaia di persone tra turisti e napoletani in partenza per le isole. Sudano e sorridono: l'attesa è addolcita dal giorno di vacanza imminente. Finita la coda si sale finalmente a bordo, dove «è tutto pieno come hanno spiegato ieri dalla biglietteria Snav non abbiamo nemmeno più un posto disponibile, anche se le compagnie fanno partire aliscafi ogni mezz'ora». In tanti scoprono il caos solo dopo essere arrivati nei pressi degli imbarchi. «Biglietti finiti», rispondono ai botteghini. Qui, in questo stato di sold out totale, spuntano anche «i bagarini dell'aliscafo», la nuova moda dell'estate 2019. «Se volete partire prima vi vendo io il biglietto», dicono avvicinando i vacanzieri. Proposta «sottobanco» ovviamente a prezzo maggiorato rispetto a quello della biglietteria.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 22 Luglio 2019, 08:27 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2019 23:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2019-07-22 15:05:58
E le biglietterie, passano il ticket al cognato, fratello amico, che fa il bagarinello. A parte i turisti stranieri, chissá quanti disoccupati, richiedenti del RdC. e non dimentichiamo i " camorristi con famiglia" in queste file.
2019-07-22 14:02:50
Se TUTTI vogliono partire nello stesso periodo e per le stesse destinazioni, questo è l'inevitabile risultato. Provate a scaglionare le partenze e a scegliere nuove mete, meno famose....
2019-07-22 13:36:34
Per quella volta che esiste un disaggio per il trasporto a Capri gli albergatori possono pure organizzarsi per una barca privata per i loro clienti invece di lamentarsi.
2019-07-22 12:54:50
Il botteghino sarebbe ormai superato, dal momento che i biglietti si possono comprare sul web e per una data corsa. cosi' come si fa per i treni e gli aerei, dove si puo' anche provare a acquistare il biglietto al botteghino ma e' a rischio di avere il tutto esaurito. Le societa' di aliscafi potrebbero invogliare a comprare sul web, magari offrendo uno sconto. Poi le soluzioni possono essere varie, bisogna pero' volere.
2019-07-22 12:44:18
Ma nessuno è a conoscenza che quando si prende un aliscafo o un traghetto per le isole c'è la possibilità, indifferentemente da dove si parte, di fare il biglietto per il ritorno? Se così fosse la colpa è delle compagnie che non informano i passeggeri di questo e non ci meravigliamo che entrano in scena i bagarini. Personalmente immagino la scena Biglietti Capri-Napoli, acqua, caffè Borghetti... chi viaggia chi beve!!!! Che schifo che vergogna. x luxio gli unici biglietti intestati sono quelli che si fanno on line.

QUICKMAP