Divieto di avvicinamento: napoletano si ubriaca e distrugge l'auto della moglie. Arrestato in Emilia

Lunedì 29 Giugno 2020

Un 42enne napoletano è stato arrestato per aver distrutto l'auto della moglie e poi per aver tentato di aggredire i carabinieri. È successo ieri pomeriggio a Campagnola Emilia, nella Bassa Reggiana. La donna, quando è rientrata dal mare si è trovata il marito in casa nonostante nei confronti di quest'ultimo il giudice avesse disposto allontanamento dall'abitazione e divieto di avvicinamento alla coniuge a causa dei maltrattamenti. Lei si è rifugiata dal vicino e ha chiamato il 112. Arrivati i militari, sono riusciti in un primo momento a calmarlo e ad allontanare l'uomo, visibilmente ubriaco. Ma poco dopo è tornato alla carica rompendo parabrezza, lunotto e finestrini della vettura della consorte, minacciata anche di morte. Quando si è trovato davanti i carabinieri ha poi provato a colpire il maresciallo con un oggetto di ferro. Alla fine però è stato bloccato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA