Quartieri Spagnoli, arriva l'ufficiale per lo sfratto ed esplode la casa: muore donna, gravi i due figli

ARTICOLI CORRELATI
di Giuseppe Crimaldi e Nico Falco

10
  • 2227
Un'esplosione si è verificata poco dopo le 11.30 in un appartamento di via don Giovanni Minzoni, nella zona dei Quartieri Spagnoli. È scoppiata una bombola di gas in una casa all’ultimo piano dell’edificio al civico 6. Sul posto la polizia di Stato e i figili del fuoco; morta una donna di 66 anni, feriti i due figli, tra cui quello che ha fatto scoppiare bombola.
 
 

A scatenare la follia dell'uomo, che con un accendino ha fatto saltare in aria l'appartamento, sarebbe stato l'arrivo dell'ufficiale giudiziario che aveva il compito di notificare lo sfratto per morosità ai tre residenti: madre, figlio e figlia.  Questi ultimi due erano disabili e il maschio soffre di problemi psichici.

Feriti dall'esplosione anche un ragazzino: Luigi, 14 anni, si trovava sotto il palazzo dove abita al momento della deflagrazione. Svenuto, è stato soccorso dalla mamma e poi portato in ospedale.  È rimasto colpito da vetri e calcinacci caduti. Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi e presto verrà dimesso.
 

A giungere per primi sul luogo del disastro due agenti del Nibbio della Questura, che hanno prestato i primi soccorsi ai due feriti arrivando a piedi al vicino ospedale dei Pellegrini per prelevare una lettiga e trasportare a mano il figlio dell'anziana morta, apparso subito in gravi condizioni. 

Sul posto i tecnici della Protezione civile e il vicesindaco Del Giudice. Tensioni con gli altri condomini che, per motivi di sicurezza, sono stati allontanati dalle abitazioni. 
Lunedì 17 Settembre 2018, 12:35 - Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 07:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-09-18 15:14:07
Cittadini Italiani ripeto ITALIANI con problemi sociali abbandonati dalle istituzioni Senza troppe parole. .VERGOGNATEVIIIII
2018-09-17 20:02:46
diamo quella casa agli immigrati ora sindaco che ne pensi??
2018-09-17 17:26:17
Questi mica occupavano un centro sociale, vero De magistris?
2018-09-17 17:20:57
che pena...ma abbiamo il coraggio di domandarci perchè avvengono questi dolorosi episodi in una nazione cosi detta civile? o la nostra dabbenaggine archivia ,archivia,archivia come se nulla fosse? chissà quante volte questi nostri sfortunati concittadini si saranno rivolti alle istituzioni per un aiuto, per un alloggio popolare....e le risposte saranno state le solite...mentre lo stato accoglieva stranieri in alberghi provvedendo anche al loro mantenimento, tollerava occupazioni abusive da parte di rom e clandestini.Non lasciamo trascinarci nella improduttiva e retorica che ci bolla neorazzisti; qui il razzismo non c'entra, è solo una questione immorale l'aver dato precedenza nei soccorsi a persone che in questo paese non hanno sgobbato o contribuito ,in qualche modo, alla su crescita.
2018-09-17 16:33:24
Modestamente, l'ufficio per le politiche sociali e abitative del comune di napoli funziona a meraviglia......

QUICKMAP