Evento Dolce & Gabbana a Napoli
prove di sfilata e bagno di folla

Evento Dolce & Gabbana a Napoli prove di sfilata e bagno di folla
di ​Maria Chiara Aulisio
Giovedì 7 Luglio 2016, 08:26 - Ultimo agg. 16:27
5 Minuti di Lettura

Stefano Gabbana è arrivato ieri mattina. Neanche il tempo di mettere piede in città che ha chiesto di essere accompagnato ai Decumani: prima il sopralluogo a San Gregorio Armeno, dove domani pomeriggio sarà presentata la collezione di alta moda, poi un saluto all'artista Roxy in the Box che ha dipinto sui muri del vicolo il ritratto dei due stilisti e quello di una serie di icone pop della celebre maison in versione popolare. Toccata e fuga anche ai Quartieri spagnoli per uno scatto ricordo da «postare» su Instagram con gli amici di Nennella. Una parentesi tra folclore e tradizione, quella di Stefano Gabbana, prima di tornare a definire i dettagli di una grande kermesse che prenderà ufficialmente il via qusta sera, a Villa Pignatelli, e si concluderà domenica notte al bagno Elena con una festa danzante organizzata in riva al mare.
 

 

E se Gabbana va in giro, a Dolce - qui a Napoli già da un paio di giorni - dopo un bagno di folla a San Gregorio tra selfie e autografi, tocca l'accoglienza dei primi ospiti che un po' alla volta, da tutte le parti del mondo, stanno arrivando in città. Chi sono? «I nostri migliori clienti - spiega lo stilista siciliano - un gruppo di cinquecento persone a cui abbiamo voluto far conoscere questo luogo meraviglioso».

Clienti in gran parte privati, quelli che - per intenderci - pur non avendo uno o più negozi da rifornire comprano ugualmente l'intera collezione. Con una finezza in più: la personalizzazione. Ovvero, tutti pezzi unici. Costa un po', ma la garanzia di non ritrovarsi mai alla medesima festa, in chissà quale parte del globo, con lo stessa borsetta di un'altra, va pagata. Niente attori, dunque, attrici, cantanti o celebrità a vario titolo: l'unica star dell'evento sarà Sofia Loren e nulla dovrà oscurarla. Anche le cento modelle che sfileranno in questi quattro giorni dedicati alla moda e allo stile italiano sono state scelte con il medesimo criterio: «Giovanissime e sconosciute - spiega meglio Domenico Dolce - vengono da tutte le parti del mondo, qualcuna anche da Napoli, belle ed eleganti ma molto lontane dal mondo delle top. L'unica top dovrà essere la Loren». Un tributo al fascino e alla sensualità mediterranea per presentare la collezione di alta moda che i due stilisti hanno disegnato pensando a lei. Ed è proprio Sofia, madrina della kermesse, ad avere indicato la città di Napoli quale scenario dell'evento. Tutto pronto, dunque: la festa sta per cominciare. Si parte questa sera, alle 19.30, a Villa Pignatelli, con l'esposizione dell'alta gioielleria, il cocktail di benvenuto e la cena a base di prodotti tipici locali servita nei giardini del museo. Tra gli invitati anche il sindaco Luigi de Magistris, che ha già fatto sapere che ci sarà con la moglie Mariateresa, il governatore Vincenzo De Luca, il prefetto Gerarda Pantalone e il questore Guido Marino.

Domani sera invece sarà la volta dell'evento più atteso: la presentazione della collezione di alta moda a San Gregorio Armeno, tra i vicoli della città antica, con i pastorai tutti invitati a partecipare, a due passi dal monastero di santa Patrizia alla quale gli stilisti hanno confidato di essersi affidati: «Andrà tutto bene - dice sorridente Domenico Dolce - ma se santa Patrizia ci mette una mano siamo tutti più tranquilli». Ironia e scaramanzia a parte, per garantire la sicurezza degli ospiti, il centro antico sarà letteralmente blindato. Niente auto, niente moto, stop anche ai pedoni se non residenti: in giro solo gli uomini delle forze dell'ordine, polizia, guardia di finanza e carabinieri, che da giorni presidiano il territorio. In azione anche un nutrito gruppo di guardie del corpo, le migliori sul mercato assicurano quelli dello staff D&G, ingaggiate dagli stilisti per contribuire a garantire la sicurezza degli invitati. Ma torniamo al programma dell'evento: a caratterizzare la mattina di sabato sarà la consegna della cittadinanza onoraria alla Loren alle 10.30 al Maschio Angioino.

Nel pomeriggio, a partire dalle 18.30, ancora una sfilata, stavolta a Castel dell'Ovo, dedicata all'alta sartoria a cui farà seguito una cena. Infine, domenica sera, ultimo appuntamento di questa lunga festa che Dolce&Gabbana hanno scelto di dedicare alle «Alte artigianalità». «Mambo italiano» il tema della serata in riva al mare, al bagno Elena, e in serbo una serie di sorprese che Domenico Dolce non intende rivelare: «Lasciateci il gusto di stupirvi. Ancora una volta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA