Napoli, flash mob al Plebiscito contro
la «sanatoria truffa» per gli immigrati

Martedì 19 Maggio 2020

Flash mob di una decina di esponenti del Movimento Migranti e Rifugiati in piazza del Plebiscito a Napoli per consegnare in Prefettura una proposta di regolarizzazione reale per i cittadini stranieri irregolari contro «la sanatoria truffa» elaborata dal governo. Hanno aderito anche militanti di Ex Opg Je Sò Pazzo e di Potere al Popolo.

LEGGI ANCHE Fase 2 a Napoli: dalla prefettura 1,3 milioni di euro alle vittime dell'usura

«Dopo settimane di dibattiti e litigi all'interno della maggioranza di governo - spiegano in una nota - alla fine la regolarizzazione dei lavoratori migranti senza permesso di soggiorno è stata inserita nel decreto ministeriale del 13 maggio 2020 battezzato »Decreto Rilancio«. Il provvedimento si dimostra essere molto simile alla sanatoria del 2009 varata dall'allora ministro dell'interno Roberto Maroni, una sanatoria che generò un giro di truffe di qualche decina di milioni d'euro. Il permesso di soggiorno promesso dalla ministre Bellanova e Lamorgese esclude diverse categorie lavorative, ha una durata irragionevole di 6 mesi che porrà i pochi soggetti che ne faranno richiesta in una condizione di precarietà e ricattabilità da parte dei datori di lavoro, oltre a generare tempi di attesa e lavoro ancora più lunghi nelle questure».

© RIPRODUZIONE RISERVATA