Napoli, lacrime per l’addio al calciatore ucciso con una coltellata: «Lello, non ti strapperanno via da noi»

ARTICOLI CORRELATI
di Andrea Ruberto

  • 3805
Un dolore implacabile quello della famiglia e degli amici di Lello Perinelli, riuniti questa mattina presso la parrocchia dei Santissimi Alfonso e Gerardo di Miano per dare l’ultimo saluto al ragazzo scomparso a soli 21 anni. Una vita strappata via all’improvviso, una perdita prematura che ha lasciato amici e parenti senza fiato e con un unico appello: giustizia.
 
 

La madre di Lello infatti, insieme alla figlia Francesca e al resto della famiglia, fa appello ai giudici affinché non siano clementi con Alfredo Galasso, 31 anni, l’uomo che lo scorso sabato uccise Perinelli con una coltellata al cuore. All’esterno della parrocchia gli amici hanno esposto uno striscione in ricordo di Lello: «Ti hanno strappato da dentro a noi, non ti strapperanno da dentro di noi. Perix vive!».
 

All’inizio del rito religioso la nonna del ragazzo ha avuto un malore ed è stato condotta in braccio fino all’ambulanza presente all’esterno della chiesa.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 11:26 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2018 23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP