Napoli, furti in appartamenti e negozi di via Toledo: preso la specialista delle spaccate, è l'afgano picchiato ad aprile

Lunedì 21 Giugno 2021
Napoli, furti in appartamenti e negozi di via Toledo: preso la specialista delle spaccate, è l'afgano picchiato ad aprile

È stato arrestato dai Carabinieri Rafilillah Nasrat, 22enne di origini afgane, senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine, autore di numerosi furti con spaccate, compiuti cioè spaccando con un corpo pesante una vetrina di negozio e asportandone il contenuto, in via Toledo a Napoli. Lo scorso 26 aprile il giovane è stato selvaggiamente picchiato in via dei Tribunali, nel centro storico, perché additato come presunto ladro da alcuni residenti. Proprio di un tentato furto in abitazione dovrà rispondere il 22enne, preso dai Carabinieri della stazione di Posillipo, del Nucleo radiomobile di Napoli e del Reggimento Campania ieri sera.

Alcuni residenti di corso Vittorio Emanuele hanno segnalato alle pattuglie impegnate in zona un uomo che si era introdotto furtivamente in un parco privato. Poco prima che riuscisse a fuggire i Carabinieri hanno accerchiato il complesso residenziale e sorpreso il giovane nascosto tra le auto parcheggiate, in un disperato tentativo di sfuggire al controllo. Secondo quanto accertato dai militari, il 22enne si era introdotto nel giardino di un appartamento al piano terra in cui vive un 78enne e ha mandato in frantumi il vetro della porta finestra per entrare più facilmente. Non è però riuscito a realizzare i suoi propositi grazie al tempestivo intervento dei militari. Il 22enne è stato quindi arrestato ed è ora in attesa di giudizio.

Il 22enne era stato già individuato dai Carabinieri della compagnia Napoli Centro come autore di numerosi furti con spaccate in via Toledo e nelle strade limitrofe, episodi che hanno generato preoccupazione e allarme sociale tra i commercianti della zona. I militari hanno documentato come l'uomo agisse da solo nella notte, sradicando in alcune occasioni anche dei tombini per infrangere le vetrine dei negozi. Per questi fatti, il 22enne era già stato destinatario della misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Ultimo aggiornamento: 13:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA