Napoli, giardinetti pubblici di via Epomeo
tra pericoli e degrado

Martedì 4 Agosto 2020 di Antonio Cangiano
Giardinetti pubblici di via Epomeo in degrado

Panchine, diventate ricettacolo di immondizia, spazzatura tra le aiuole seccate e non curate, imbratti sui murales, e un forte avvallamento della pavimentazione, è la triste, quanto sconcertante istantanea, circa le attuali condizioni dei giardinetti di via Epomeo, nel quartiere occidentale di Soccavo a Napoli.
 

 

A segnalare il caso, alcuni residenti che lamentano una situazione di degrado e incuria che va avanti ormai da anni. I giardinetti di via Epomeo, da tempo mancano di un nuovo affidamento nell’ambito del progetto «adotta un’aiuola» voluto dal Comune di Napoli.

L’ultima iniziativa di decoro dei giardinetti di via Epomeo, risale al 2017, con la realizzazione di un murales educativo, poi l’abbandono: piante rubate, escrementi e inciviltà diffusa, hanno costretto l’Associazione Progetto Pace Onlus , che aveva in custodia l’area, a rimettere l’affidamento al Comune. Ma il caso dei giardinetti di via Epomeo, non è  isolato. Negli ultimi anni, su 400 aiuole «adottate» in città, da commercianti, associazioni di volontariato o semplici cittadini, circa il 30 per cento ha rinunciato per troppa inciviltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA