Napoli, bengalese massacrato dalla babygang: erano in dieci, tutti identificati

di Viviana Lanza

  • 339
Erano in branco, erano una decina. Ora gli inquirenti conoscono i loro nomi e stanno ricostruendo i loro ruoli nell'aggressione all'ambulante bengalese avvenuta la sera dell'11 agosto in via Generale Orsini a Santa Lucia. Sotto la lente la posizione di tre giovanissimi, uno dei quali appena maggiorenne e gli altri minorenni, che avrebbero avuto un ruolo più attivo nell'aggressione subita dal povero Roton Kalak, il 39enne picchiato e insultato per aver provato a difendersi dalla baby gang che lo aveva preso di mira, forse per derubarlo o forse solo per esercitare un'azione di forza.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 25 Agosto 2019, 09:00 - Ultimo aggiornamento: 25-08-2019 15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP