Napoli, inaugurato uno spazio per persone con disabilità a Barra

di Alessandro Bottone

Nasce a Barra, quartiere nella zona orientale della città, uno spazio destinato alle persone con disabilità. Nuovo impegno per l’associazione ‘Nives’ che da anni segue ragazze e ragazzi affetti da diverse problematiche, anche gravi. La nuova sede dell’associazione è posizionata nei locali al piano terra del municipio di Barra. Da tempo abbandonati, gli spazi sono stati riqualificati dopo un bando pubblico della VI Municipalità (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio) e affidati alla onlus che da anni lavora sul territorio di Napoli Est.
 


Un gruppo di volontari nato a Ponticelli da una idea di don Agostino Cozzolino - storico sacerdote della periferia orientale di cui è in corso la causa di beatificazione e canonizzazione - per sostenere i disabili e le loro famiglie. Nei primi anni gli incontri avvenivano proprio in una chiesa di Ponticelli. Poi l’esperienza è maturata in autonomia ed è stata fondata l’associazione che porta il nome della Madonna della Neve - Nives, appunto - adorata dalla comunità di fedeli di Ponticelli. Grazie ai famigliari e ai tanti volontari che sostengono le attività, l’associazione ha potuto garantire vicinanza e sostegno alle persone con disabilità della zona. L’associazione è stata costituita ufficialmente nel 1994 ma l’operato risale a diversi anni prima, già negli anni ottanta.

La Nives, negli anni scorsi, ha gestito, solo per pochi mesi, la struttura pubblica in via Saba a Ponticelli. Un campetto e un’area attrezzata poi vandalizzati. Una situazione che ha costretto l’associazione a lasciare il bene e utilizzare solo i locali in via Luigi Franciosa: uno spazio troppo stretto per le numerose attività, di qui la necessità della nuova sede a Barra.
 
 


Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore allo sport Ciro Borriello. Erano presenti anche il presidente della VI municipalità, Salvatore Boggia, insieme agli assessori e ad alcuni consiglieri municipali. Anche i rappresentanti delle realtà associative del quartiere sono intervenuti per augurare buon lavoro alla onlus guidata da Roberta Scognamiglio che ha raccontato gli obiettivi di questa nuova sfida: una opportunità importante per i ragazzi che già seguono ma anche per tutti i cittadini di Barra.

I lavori di riqualificazione - per alcune migliaia di euro, grazie alle donazioni di diverse aziende - hanno permesso di realizzare anche uno spazio espositivo in cui è stata allestita una mostra permanente sulla festa dei Gigli, storica kermesse che si tiene a Barra nel mese di settembre. L’associazione Nives ha attivato una serie di laboratori per i più giovani: tra questi anche uno che indente far conoscere la storia del quartiere attraverso i racconti di chi lo ha vissuto. È solo una delle attività pensate dai volontari per far vivere il luogo e per sensibilizzare le persone alla cura del territorio e al rispetto delle persone.
Domenica 12 Maggio 2019, 16:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP