Napoli, auto si scontra con motociclo in Tangenziale: fidanzati feriti, denunciato 26enne brasiliano per fuga e omissione di soccorso

Napoli, auto si scontra con motociclo in Tangenziale: fidanzati feriti, denunciato 26enne brasiliano per fuga e omissione di soccorso
Lunedì 12 Settembre 2022, 18:23
2 Minuti di Lettura

Momenti di panico sulla Tangenziale di Napoli per un incidente avvenuto alle 01:30 sulla carreggiata che da Capodichino conduce a Pozzuoli, nel tratto compreso tra Fuorigrotta e Vomero.

Gli agenti della Polizia di Stato intervenuti sul posto, hanno soccorso gli occupanti di un motociclo, una coppia di fidanzati, rimasti feriti a seguito della collisione con un’autovettura non identificata, il cui conducente è fuggito senza prestare loro le dovute cure.

Entrambi i centauri sono stati trasportati all’ospedale Cardarelli di Napoli e, in particolare, la donna in codice rosso di gravità. I poliziotti intervenuti sul luogo dell’evento, hanno posto in essere tutte le operazioni necessarie ed utili al fine di identificare il responsabile.

Al termine di incessanti indagini, eseguite dalla Sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, gli investigatori della Polizia di Stato hanno accertato la presenza di una parte di un paraurti posteriore di una Renault Clio, con la relativa targa, all’interno della piazzola di sosta poco più avanti, dove il conducente dell’autovettura del fuggitivo si è inizialmente fermata, prima di allontanarsi definitivamente.

L’autovettura, intestata a una società di noleggio con sede in provincia di Torino, è in uso ad un uomo di origini brasiliane, regolare sul territorio italiano. Il giovane, dopo aver ammesso le proprie responsabilità, è stato deferito all’A.G. per i reati di fuga ed omissione di soccorso, con ritiro della patente di guida ai fini della sospensione. Sanzionato, altresì, il conducente del motociclo per guida con veicolo privo della copertura assicurativa r.c.a., della revisione periodica e per la mancanza al seguito della carta di circolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA