Napoli, corso Garibaldi: lite tra lavavetri e automobilisti finisce con un pestaggio

Aggredite due ragazze in una Smart, i presenti intervengono contro i lavavetri

Napoli, corso Garibaldi: lite tra lavavetri e automobilisti finisce con un pestaggio
Napoli, corso Garibaldi: lite tra lavavetri e automobilisti finisce con un pestaggio
di Attilio Iannuzzo
Sabato 18 Maggio 2024, 12:03 - Ultimo agg. 19 Maggio, 08:39
2 Minuti di Lettura

Siamo all’incrocio di Corso Garibaldi e via Marina. Di solito, i lavavetri che si trovano a quest’incrocio, sono in tre, con pezze di pelle e secchi d’acqua. Sono frequenti scontri verbali con chi, nella fretta, è di corsa per andare al lavoro. Qualcosa l’altro giorno è andato storto. Inizia lo scontro, qualche parola di troppo, poi il pestaggio. Tutto è postato sulla pagina di Instagram del deputato Francesco Borrelli.

Un utente scrive: «All’incrocio tra via Amerigo Vespucci e corso Garibaldi ne succedono sempre di tutti i colori. I lavavetri diventano sempre più un problema. L’altro giorno hanno aggredito due ragazze in una Smart perché non volevano farsi pulire i vetri.

Qualcuno si è stufato e li ha aggrediti e mandati via. La gente è stanca ma noi non vogliamo il ricorso alla violenza». «Una violenza che alimenta la violenza» per alcuni.

«Anche loro che vengono qui – dice un utente social – e sono abbandonati al loro destino, diventano irascibili. Bisogna rispondere ad un’emergenza sociale che dura oramai da troppo tempo».

«È fondamentale – si legge in un altro commento - che si trovino soluzioni che vadano oltre il semplice allontanamento dei lavavetri dagli incroci. Serve un approccio che combini assistenza sociale, integrazione lavorativa e misure di sicurezza per garantire che situazioni simili non si ripetano. Napoli non può permettersi di ignorare questo problema, che rappresenta una ferita aperta nel tessuto sociale della città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA