Napoli, lezioni all'aperto contro il Green pass: «Non sono organizzate dall'Università Orientale»

Giovedì 14 Ottobre 2021 di Mariagiovanna Capone
Napoli, lezioni all'aperto contro il Green pass: «Non sono organizzate dall'Università Orientale»

Il ciclo di lezioni all'aperto di Guido Cappelli, professore di Letteratura italiana all'Università di Napoli l'Orientale, che ogni mercoledì tiene nella Galleria Principe di Napoli, nessuna delle quali è in alcun modo collegata all'istituzione universitaria. A precisarlo è direttamente l'Ateneo di palazzo Giusso. «Le lezioni non rappresentano in alcun modo una di quelle ordinarie fissate per il suo corso di laurea all’Orientale che il professor Cappelli porta avanti in sede, attenendosi alle regole previste per legge ossia esibendo il Green Pass. Quanto accade all'esterno, sono iniziative e attività personali non connesse all’Orientale» precisa il rettore Roberto Tottoli. A organizzare il ciclo di lezioni all'aperto sono gruppi studenteschi e docenti contrari al Green Pass, pianificandole «come forma di protesta contro la discriminazione verso gli studenti che non vogliono o non possono dotarsi della certificazione verde». 

Video

Le lezioni all'aperto sono al centro di attenzione mediatica per la frase choc pronunciata dal docente: «Quando c’è un potere che sta dicendo che un figlio minorenne può andarsi a vaccinare da solo contro la volontà dei genitori, come faccio a non ricordare che i gerarchi nazisti chiedevano la delazione ai figli dei padri?». Cappelli però precisa che «il potere cui faccio riferimento non è il governo, ma il Comitato nazionale di Bioetica, che con il suo parere riguardo le vaccinazioni sui minori, autorizza di fatto i ragazzi a non sottostare ai propri genitori. Se non è delazione questa...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA