Napoli Est, mercatino per famiglie in difficoltà: appello di don Fulvio alle donazioni

Mercoledì 8 Dicembre 2021 di Alessandro Bottone
Napoli Est, mercatino per famiglie in difficoltà: appello di don Fulvio alle donazioni

Luminarie luccicanti, il suono degli zampognari e tanti volontari a sfidare il freddo in piazza Capri, nel cuore del 'rione Villa' di San Giovanni a Teduccio, quartiere della zona orientale di Napoli. Qui la parrocchia di San Giuseppe e Madonna di Lourdes - che da poco più di due mesi è guidata da don Fulvio Stanco - ha allestito il mercatino dell'Immacolata in aiuto a tante famiglie in difficoltà.

Una atmosfera particolare ha accompagnato l'iniziativa alla cui buona riuscita hanno contribuito tanti cittadini della zona orientale donando giocattoli e articoli natalizi. In poche ore i banchetti si sono svuotati grazie al gesto di numerosi fedeli e semplici donatori. Il ricavato è fondamentale per far proseguire un progetto che la parrocchia di San Giovanni a Teduccio porta avanti da tempo, ovvero l'Emporio della Solidarietà realizzato nel bene confiscato proprio nella medesima piazza. Nell'immobile comunale - dato in concessione d'uso a titolo gratuito per sette anni alla chiesa - è stato creato uno spazio nel quale si conservano e distribuiscono generi alimentari a favore di cittadini della zona orientale di Napoli che vivono difficili condizioni economiche in questi mesi di sofferenza per l’emergenza coronavirus.

Attualmente sono oltre centoventi le famiglie sostenute attraverso questa azione solidale. Dalla pasta alle conserve, dai biscotti ai prodotti per neonati e bambini: nell'Emporio si raccolgono tanti beni di prima necessità. Molti arrivano anche dalla raccolta attivata dalla parrocchia proprio in queste settimane: occorrono olio, passate di pomodori, tonno, legumi, caffè, omogeneizzati, pastine, merendine, prodotti per l'infanzia. Chiunque li può donare alla chiesa del 'rione Villa' insieme ad abbigliamento nuovo e ad altri oggetti di prima necessità che saranno distribuiti a Natale sia alle famiglie già seguite con l’Emporio sia alle persone senza fissa dimora che vivono in strada nei diversi quartieri dell'area orientale e in centro città.

Si può contribuire al lavoro della Caritas parrocchiale anche con le offerte. La parrocchia, infatti, ha previsto di regalare numerosi "buoni spesa" per l'acquisto di carne alle famiglie di San Giovanni e Barra: i buoni da dieci e venti euro saranno distribuiti in prossimità del Natale. «Anche nel tempo dell'Avvento-Natale non possiamo trascurare un Mondo che continua a fronteggiare l'emergenza legata al Covid-19. Come tutti sappiamo non è solo emergenza sanitaria ma anche sociale, economica, psicologica, educativa», evidenzia Don Fulvio Stanco spiegando che questa situazione «coinvolge tutti e soprattutto i più fragili ne fanno le spese, in maniera diversa, dai più piccoli agli anziani», argomenta il parroco che invita a partecipare al programma di raccolta alimentare o a fare una donazione alla chiesa di San Giovanni.

Chiunque può sostenere le iniziative solidali recandosi in parrocchia e lasciando una offerta direttamente al parroco o facendo un bonifico bancario sul conto Intesa Sanpaolo intestato a Parrocchia San Giuseppe e Madonna di Lourdes, Iban: IT 82 J 030 6909 6061 0000 0069 450, causale 'caritas parrocchiale'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA