Metro, baby bullo senza biglietto dà pugni al controllore: naso fratturato

di Melina Chiapparino

  • 1080
Un pugno dritto in faccia perché voleva redigergli il verbale. È questo l'epilogo dell'aggressione subita da un controllore dell'Anm, A.F., operatore delle funicolari prestato al servizio di controlleria, picchiato all'interno della stazione metropolitana di Vanvitelli intorno alle 17. L'uomo, per la precisione un verificatore di titoli di viaggio poco più che 45enne, si trovava nei pressi dei tornelli di uscita e, come tante altre volte, stava chiedendo ai viaggiatori di mostrargli il biglietto. Quando l'invito è stato rivolto a un giovane che avrebbe potuto avere anche meno di 18 anni, è scattato il raid violento. Il ragazzo che non aveva il ticket, ha saltato il muretto, ha cominciato a spazientirsi e rivolgere insulti al controllore che invece insisteva sulla necessità di multarlo, come previsto dalla procedura in questi casi. Pochi istanti prima dell'aggressione, il ragazzo si era spinto con le parole, minacciando l'uomo e facendogli intendere che lo avrebbe picchiato ma il controllore non aveva minimamente ceduto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 13 Gennaio 2019, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP