Napoli, movida choc ai baretti di Chiaia: 18enne bloccato con una pistola

8
  • 259
Nell’ambito delle costanti attività del gruppo investigativo sulle bande giovanili violente costituito presso la Squadra Mobile, nella notte appena trascorsa la Polizia di Stato ha organizzato un controllo a tappeto nella zona dei “baretti”, tra Vicoletto Belledonne a Chiaia e Vico Satriano, oltre che nelle strade immediatamente limitrofe. 

Tantissimi i soggetti controllati all’incrocio tra via Carlo Poerio e vico Satriano.

Il mirato servizio nelle zone della movida notturna napoletana, effettuato in collaborazione con il Commissariato di Polizia Montecalvario, ha portato all’arresto di Ciro Diano, 18enne napoletano, per il reato di porto abusivo di arma comune da sparo.

Durante le fasi dei controlli a un gruppo di giovanissimi, uno di loro ha cercato di allontanarsi; il 18enne con mossa fulminea, è riuscito a divincolarsi per scappare lungo la via Carlo Poerio in direzione piazza dei Martiri.

Le altre pattuglie l’hanno prontamente raggiunto e bloccato.

Il giovane aveva nella tasca sinistra del giubbino una pistola semiautomatica “Fabrique Nationale D’Armese de Guerre Herstal Belgique – Browning’s Patent Depose”, completa di caricatore contenente fxt cartucce più una sesta camerata, ovvero con colpo in canna, tutte calibro 6,35. Dai primi controlli effettuati sulla pistola, è risultata rubata. Controllati tantissimi soggetti, di cui 27 con precedenti di polizia, 26veicoli, 24 motocicli e sono state elevate 6 contravvenzioni a codice della Strada.
Domenica 14 Aprile 2019, 12:37 - Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 09:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-04-15 10:22:18
il problema non è la movida, il problema è questa movida, indiscriminata, senza regole e pure quando ci sono le regole non vengono rispettate e fatte rispettare. Il problema è la subcultura attuale in cui i ragazzi di oggi si trovano, volenti o nolenti, in una fase storica davvero di bassissimo livello e Napoli in particolare sta vivendo uno dei suoi momenti più scuri della sua storia. Checchè ne dica il sindaco e la sua giunta....questa è la morte della cultura e del senso civico...
2019-04-14 18:52:49
Sostituire polizia e carabinieri italiani con le forze dell'ordine dell'ex Germania Est, significherebbe portare l'Ordine, la disciplina, la pulizia, l'eliminazione fisica dei delinquenti e il decollo delle attivita' commerciali a Napoli e in tutta la Campania
2019-04-14 13:50:07
Ma ogni domenica mattina si legge sempre la stessa cronaca in quella zona? Ma chiudetela a questo punto prima che ci scappi un morto.
2019-04-14 13:41:59
Bravissimi...ci auguriamo che siamo fatte costantemente!!! Un gesto
2019-04-14 13:27:54
Giovedì scorso a via Aniello Falcone, che tutti i giovedì si trasforma in una paradossale discoteca su strada pubblica, è finita a coltellate alle 3 di notte. Passare davanti al discobar Marble è ormai come entrare in una scena di Gomorra tra facce tagliate e puzzo incessante di marijuana. Ovviamente si interverrà solo quando ci sarà il morto o il ferito grave... già immagino il cordoglio del Questore (che ha decine di denunzie dei residenti sulla scrivania), Salvini che si viene a fare i selfie sui muretti...e la Clemente che afferma “si ma la città è piena di turisti”

QUICKMAP