Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, controlli a tappeto nelle «zone calde» della movida cittadina

Sabato 19 Febbraio 2022
Napoli, controlli a tappeto nelle «zone calde» della movida cittadina

Ieri, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei commissariati San Ferdinando, Decumani, Montecalvario e Vomero, i militari dell’arma dei carabinieri, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza, personale della polizia metropolitana e del servizio autonomo della polizia locale del Comune di Napoli hanno effettuato controlli nel quartiere Chiaia, nel centro storico, in zona Toledo e nel quartiere Vomero.

Nel corso dell’attività in via Chiaia, piazza dei Martiri, via Dei Mille, piazza San Pasquale a Chiaia, via Riviera di Chiaia, corso Vittorio Emanuele, via Toledo e in piazza Trieste e Trento, con il supporto del Reparto Mobile di Bari, sono state identificate 83 persone, controllati 4 esercizi commerciali e 23 veicoli in zona "Baretti”, di cui 14 rimossi per sosta vietata e contestate 17 violazioni del codice della strada per divieto di sosta. Inoltre, gli operatori in via Nisco, via Imbriani, via Riviera di Chiaia e via Filangieri hanno sanzionato 4 persone poiché sorprese ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo e una di queste, un 26enne napoletano, è stato anche denunciato per inosservanza agli obblighi del DACUR (divieto di accesso alle aree urbane) cui è sottoposto.

Video

Al centro storico, in particolare in piazza San Domenico Maggiore, piazzetta Nilo, piazza San Giovanni Maggiore a Pignatelli, largo Banchi Nuovi, piazzetta Bellini, via Costantinopoli, via Cisterna dell’Olio e vico Quercia, con i Carabinieri del NAS , i nibbio dell’ufficio prevenzione generale ed il supporto del reparto mobile di Bari, sono state identificate 200 persone e controllati 6 locali commerciali. Ancora, gli agenti del commissariato Montecalvario, in via Toledo, largo Berlinguer, via Girardi, via Scura, via Concezione a Montecalvario, in vico Tre Regine e in via Trinità delle Monache, con il supporto dei nibbio dell’ufficio prevenzione generale hanno identificato 161 persone e controllati 8 locali sanzionandone uno per violazione del nulla osta di impatto acustico, due per diffusione di musica senza il previsto nullaosta di impatto acustico, due per somministrazione di alcol a minori tra i 16 e i 18 anni e altri due per vendita di bevande alcoliche dopo la mezzanotte.

In particolare, in vico tre Regine, durante il controllo di uno degli esercizi commerciali, un 30enne napoletano è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale ed è stato sanzionato per inottemperanza alla normativa anti Covid-19 perché privo della mascherina; inoltre, sono state sanzionate 4 persone di cui 3 tre per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale e una per mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Nei Quartieri Spagnoli gli operatori hanno altresì rimosso 22 autovetture poiché parcheggiate sui marciapiedi e sulla pubblica via e contestate due violazioni del Codice della Strada per divieto di sosta e fermata. Infine, gli agenti del commissariato Vomero hanno effettuato controlli in via Aniello Falcone, via Morghen, via Merliani, in piazza Fuga, belvedere di San Martino, in via Mattia Preti, in piazza Vanvitelli e piazza Medaglie D’Oro dove hanno identificato 134 persone, di cui 22 con precedenti di polizia, e controllato 4 esercizi commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA