Napoli, la stangata d'agosto: maxi multa ai tassisti in servizio con i pantaloncini

Giovedì 22 Agosto 2019 di Elena Romanazzi
I tassisti furbetti ci sono sempre. Come ci sono gli abusivi che imperversano in questo periodo soprattutto allo scalo di Capodichino o a Mergellina o al molo Beverello per accaparrarsi clienti a prezzi stracciati pur di guadagnare qualcosa. Sono una vera e propria piaga più volte denunciata dalle organizzazioni sindacali che raccolgono le segnalazioni dei conducenti delle auto bianche specializzati nell'individuare gli abusivi a volta anche a costo di essere picchiati, come è accaduto a Capodichino il 2 agosto scorso.
 
Gli agenti del Nucleo Mobilità Turistica della Polizia municipale hanno effettuato controlli assidui nei luoghi di maggiore transito dei numerosi turisti in città. Ed hanno pizzicato furbetti non solo abusivi ma regolari tassisti con licenza che non rilasciavano la ricevuto o che nascondevano il tariffario.

Cosa c'entrerà mai con il mestiere di tassista? Ebbene c'entra eccome, deve essere consono alle regole. Non si può guidare con i pantaloncini corti (malgrado il caldo afoso) né presentarsi ai clienti in costume e ciabatte. Sarebbe davvero un insulto all'utenza e comunque è una violazione delle regole. Tre sono stati beccati in pantaloncini allo stazionamento di piazza Garibaldi davanti alla stazione (c'è sempre la ressa per accaparrarsi la clientela con bagagli in modo da guadagnare di più) e si sono beccati una sanzione di 86 euro.

Due le sanzioni in questo caso. Due taxi hanno prelevato clienti ad una distanza di meno di cento metri. E questo non si può fare. Anche nel centro storico sono stati effettuati dei controlli. A piazza Museo è stato fermato un pulmino che trasportava un gruppo di turisti ma non era in regola. Non che fosse abusivo ma all'interno era sprovvisto di martelletti frangivetro per consentire in caso di bisogno di rompere i vetri per eventuali uscite d'emergenza.

Allo scalo di Capodichino sono stati intensificati i controlli dopo le ultime denunce. Il nucleo turistico della Municipale guidato da Sabina Pagnano ha intercettato un tassista di un altro comune che prelevava clienti alla fermata dell'Alibus. Una questione questa delicata. Lo fanno di frequente. Arrivano da fuori zona, saltano la fila dei tassisti e si prendono i turisti. All'aeroporto è vera emergenza abusivi. Il 2 agosto scorso fu picchiato un tassista che aveva intimato ad un abusivo di allontanarsi. C'è stato un diverbio finito con una frattura al polso per il tassista con licenza. Situazioni che vengono sempre segnalate. «La nostra categoria è tra quelle più attenzionate da parte della polizia municipale - spiega Rosario Gallucci dell'Orsa trasporti taxi - non riusciamo a spiegarci come sia praticamente impossibile mettere le mani sugli abusivi che, oltre a danneggiare il nostro lavoro, sono un danno incalcolabile anche per l'immagine della nostra città. «Spesso - prosegue il rappresentante sindacale - siamo costretti a litigare di persona con gli abusivi. Molte volte, però, le liti sfociano in vere e proprie aggressioni. Ci auguriamo che quanto prima si riesca a intervenire anche dal punto di vista normativo su questa questione. Le semplici multe non bastano perché questi soggetti non hanno niente da perdere e non le pagano. Bisogna sequestrare i veicoli, solo così si può contrastare efficacemente il problema». Eppure i controlli non sono mancati. Al 31 luglio scorso sono stati 100 gli Ncc abusivi pizzicati dalla municipale. Circa 450 auto bianche regolari sono state controllate e la metà è stata sanzionata per diverse ragioni. Controlli ripetuti anche a Marechiaro dove nei giorni scorsi una donna faceva il servizio taxi abusivo a poco prezzo per portare i turisti a Marechiaro. Ora non c'è più ma non è esclusa l'ipotesi che, una volta finito il servizio navetta dell'Anm (il prossimo 31 agosto), torni nell'area.

Durante i controlli è stato intercettato nella zona di Mergellina un ambulante abusivo: sequestrati ben 100 chili di meloni che gli agenti della Municipale hanno devoluto allo zoo cittadino. Ultimo aggiornamento: 12:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA