Napoli, 16mila euro di multe a residente in via Duomo: «Questa zona pedonale è una truffa legalizzata»

Martedì 8 Settembre 2020 di Attilio Iannuzzo
Napoli, 16mila euro di multe a residente in via Duomo: «Questa zona pedonale è una truffa legalizzata»

Circa sedicimila euro di multe per Giovanni, titolare di una tabaccheria e residente in via Duomo. La nuova delibera di giunta, che rende via Duomo area pedonale dalle 19 alle 7,00 del mattino, per lui (e per tutti gli altri residenti, ndr) è ingannevole. Giovanni transita dal 14 giugno, senza limiti di orario e di tempo, ed essendo residente in via Duomo non si è mai posto il problema. Tra l’altro, la cartellonistica indica chiaramente: «Eccetto residenti ed autorizzati».
 

Video

Come se non bastasse, l’indicazione elettronica, quella più visibile agli automobilisti e motociclisti, dopo le 19 si spegne completamente «ingannando i cittadini che transitano pensando di essere in un orario favorevole alla circolazione». «Siamo di fronte ad una truffa legalizzata – incalza il cittadino – in quanto noi residenti, così come è scritto non dovremmo avere di questi problemi. Oggi mi ritrovo a casa verbali di circa 14mila euro che probabilmente lieviteranno almeno a 16mila senza che io abbia commesso infrazioni». Una delibera iniqua, considerata tale anche dagli amministratori del parlamentino di quartiere.

LEGGI ANCHE Napoli: via Duomo diventa isola pedonale tra cantieri aperti e lavori da rifare

«Palazzo San Giacomo ha agito in totale autonomia – reclama il Presidente della Municipalità Francesco Chirico – senza coinvolgere il territorio; avremmo fatto campagna di informazione ai cittadini evitando verbali che i residenti, abituati a transitare, stanno prendendo in questi giorni». Per Chirico «è necessario ritirare l’attuale delibera ed eliminare i verbali ai cittadini» ed aggiunge: «Questo provvedimento si è rivelato dannoso per tutti».
 

Ultimo aggiornamento: 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA