Multe pazze a Napoli: ecco le procedure per evitare le sanzioni

Venerdì 30 Ottobre 2020

Il Comune finalmente interviene per sopperire alle multe pazze derivate dall'attivazione delle zone a traffico limitato a giugno senza dare alcuna comunicazione agli utenti. Secondo una note diffusa oggi da Palazzo San Giacomo «per rendere più rapide le procedure attivate in sostegno dei cittadini», sono attivate quattro procedure diverse per quanti hanno ricevuto le sanzioni relative alle Aree Pedonali Transitorie del Centro storico e di via Mezzocannone. L'intervento riguarda quanti sono transitati in queste aree senza autorizzazione limitatamente al periodo tra il 6  giugno e il 18 settembre 2020.

LEGGI ANCHE Multe pazze a Napoli, i cittadini scendono in piazza 

Un primo procedimento riguarda quanti, residenti, domiciliati, possessori di posto fisso fuori sede stradale, ditte di carico e scarico merci deperibili, o commercianti delle aree pedonali, sia per quanti hanno già pagato sia per chi non ha ancora pagato, c'è un modulo di registrazione all’indirizzo www.comune.napoli.it/permessiareapedonale che, una volta compilato, autorizza al transito.

Video

Una seconda procedura riguarda chi non rientra al primo punto. In questo caso il modulo previsto è all’indirizzo www.comune.napoli.it/monitoraggiotransiti . Una volta compilato, mediante l'autocertificazione, bisogna specificare le ragioni del transito.

Per chi ha poca dimestichezza con il web, poi, è stato attivato il numero telefonico 081.7954087 dedicato a quanti sono incorsi nei verbali. Il servizio è attivo h24 con voce registrata.

Quarta modalità è un servizio sempre telefonico ma con operatori, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 09 alle 13 sempre al numero telefonico 081.7954087, per il supporto alla procedura telematica.
 

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA