Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, nel Rione Traiano sequestrati tre impianti di videosorveglianza abusivi

Venerdì 25 Febbraio 2022
Napoli, nel Rione Traiano sequestrati tre impianti di videosorveglianza abusivi

Schiere di palazzine popolari su tre piani, in via Tertulliano, cuore del Rione Traiano.

Il civico è il 40, anche se il marmetto che dovrebbe indicarlo non è più al suo posto. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli non mollano la presa sul quartiere e denunciano tre persone in poco meno di un’ora.

LEGGI ANCHE Spaccio al Rione Traiano: tra i pusher una ragazza di 17 anni

Due di questi sono un uomo e una donna di 50 e 40 anni. Sono stati sorpresi all’interno di un locale sequestrato perché utilizzato in passato come piazza di spaccio. Erano stati posti i sigilli ma non sono bastati a fermare la coppia. Non è chiaro quali fossero le loro intenzioni, occupare per viverci o per ristabilire una nuova punto vendita per lo stupefacente.

Video

Ciò che è certo è che entrambi sono stati denunciati e la struttura posta nuovamente sotto sequestro. A passeggio lungo lo stesso marciapiede un 20enne il cui volto era già noto ai militari. Quando lo hanno fermato hanno scoperto che fosse positivo al covid e avesse violato l’isolamento. Anche per lui una denuncia penale. Nel bilancio del servizio sono finiti anche tre impianti di videosorveglianza, rimossi e sequestrati perché abusivi e installati per monitorare i movimenti delle forze dell’ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA