Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

​Napoli, omicidio del vigilante Della Corte, spallata in Cassazione: annullata la sentenza di condanna dei tre minori

Martedì 14 Luglio 2020 di Leandro Del Gaudio
Napoli, omicidio del vigilante Della Corte, spallata in Cassazione: annullata la sentenza di condanna dei tre minori

Annullata la sentenza per l’omicidio di Francesco Della Corte, il vigilante ucciso da tre minori mentre svolgeva il proprio ruolo nella metro di Chiaiano. È stata la corte di cassazione ad accogliere il ricorso presentato dagli avvocati dei tre imputati condannati in primo grado e in appello (difesi dagli avvocati Raffaele Chiummariello, Mario Covelli, Nicola Pomponio, Giuseppe Musella).

LEGGI ANCHE Napoli, permesso premio al killer del vigilante: il ministro invia gli ispettori

Probabile che i giudici abbiano indicato una rivalutazione della pena per i tre reo confessi sull’aggravante della crudeltà e sulla mancanza di motivazione del diniego delle circostanze generiche. Furono condannati ad anni sedici e mesi sei. Ora ci potrebbe essere una riduzione di pena in un nuovo processo d’appello oppure i giudici napoletano possono confermare la condanna a sedici anni e sei ma con una motivazione più approfondita. Inutile dire che questo provvedimento alimenta rabbia e sconcerto in seno alla famiglia del lavoratore ammazzato alle spalle in modo gratuito.
 

Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA