Ospedale Loreto mare, ok il blocco operatorio e anche la radiologia

Mercoledì 27 Gennaio 2016 di Melina Chiapparino
Dopo giorni di operazioni di bonifica è stata riaperta la sala operatoria del Loreto Mare, interdetta a causa di presenze batteriche massicce da oltre una settimana. Da ieri i chirurghi sono tornati ad operare nel primo blocco operatorio ma l'ospedale ha dovuto anche fronteggiare un'altra emergenza: un guasto che ha messo ko la radiologia da sabato scorso, 23 gennaio, e che da poche ore è a regime ordinario di funzionamento.

«A seguito di molteplici cali di tensione della corrente elettrica l’apparecchio ha presentato un guasto non riparabile» come si legge nella comunicazione inviata alla direzione del nosocomio. Per è quattro giorni che i pazienti sono stati trasferiti al San Giovanni Bosco per effettuare le radiografie. «La lista dei disagi è stata notevole- dichiara Giulio Maresca, Cgil medici- si sono allungati i tempi per effettuare gli esami e sono aumentati i rischi per i pazienti ma il vero problema fisiologico è che l’unico apparecchio del presidio ha oltre 15 anni e non si investe nel comparto tecnologico di una radiologia che lavora senza sosta servendo pronto soccorso e 8 reparti».

Il guasto è stato dovuto «al blocco della modalità digitale dell’acquisizione delle immagini - come spiega Italia Scappino, segretaria regionale Uil che sottolinea la necessità «di usufruire della reperibilità di tecnici che possano, durante i giorni di festa e le notti, intervenire per ripristinare i guasti, condizione che attualmente non si verifica».

Eppure la riorganizzazione delle radiologie e del personale di competenza è uno dei punti in agenda del Commissario dell’Asl Napoli 1, Renato Pizzuti che proprio oggi ha previsto un incontro per la gestione delle risorse diagnostiche che si svolgerà alla presenza dei Sindacati.
Ultimo aggiornamento: 12:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA