Agnano, partita interetnica per liberare la strada dalla barca abbandonata

Due immagini del degrado di via Raffaele Ruggiero ad Agnano
di Gennaro Morra

  • 76
Una partita di calciotto tra squadre interetniche per parlare di legalità come presupposto di una buona integrazione. Ma anche un’occasione per raccogliere fondi per pagare una ditta specializzata in grado ripulire via Raffaele Ruggiero, una strada di Agnano, e rimuovere una barca abbandonata lì da anni. Nasce con questi intenti “Integrazione nella legalità”, evento organizzato dall’associazione “Diritti Dei Napoletani” e che si terrà sabato 15 settembre alle ore 10.30 presso il Centro Sportivo Flegreo, che si trova nella stessa strada che s’intende riqualificare.
 

«L’associazione DDN nasce all’indomani di una class action intrapresa dai residenti della zona nei confronti del Consorzio di bonifica della Conca di Agnano e dei Bacini Flegrei per la tassa da pagare annualmente a quest’ente. E per chiarire l’esistenza o meno di un’effettiva bonifica abbiamo presentato un esposto alla Procura di Napoli – spiega Danila de Novellis, responsabile legale dell’organizzazione –. L’associazione, che è apolitica e s’ispira ai principi della Chiesa cattolica, nasce per tutelare i diritti dei napoletani e in questo momento è impegnata nel denunciare il degrado in cui versa via Raffaele Ruggiero, dove oltre alla famosa barca, abbandonata da anni sul ciglio della strada, ci sono altri rifiuti speciali da smaltire, mentre l’erba è talmente alta da sovrastare l’insegna della fermata dell’autobus».
 
Una situazione indecorosa alimentata dall’inciviltà dei cittadini, che hanno trasformato quella zona in una discarica a cielo aperto, ma anche dal Comune e dalla Asìa, che dovrebbero preoccuparsi di tenere pulite tutte le strade cittadine, invece sembra che alcune zone, soprattutto le periferie, siano lasciate nell’incuria. Ma i residenti di Agnano con questo evento vogliono azzerare il passato e ripartire: «Il biglietto per vedere la partita costa solo 3 euro e i fondi raccolti serviranno per pagare una ditta specializzata che ripulirà la strada – spiega ancora l’avvocato de Novellis –. E chi verrà al campo, oltre a godere di un momento ludico, troverà anche da mangiare e bere. E poi, una volta ripulita la strada, i residenti di Agnano s’impegneranno a gettare i rifiuti negli appositi contenitori, a chiamare l’Asìa per smaltire quelli speciali e anche a denunciare il vicino che non compie il proprio dovere in questo senso».
 
Ma la partita di sabato è solo un primo atto di una battaglia che l’associazione DDN vuole intraprendere per ottenere una completa riqualificazione della zona: «Agnano con il parco naturale degli Astroni e le terme, che ora sono passate al Comune, ha una notevole vocazione turistica e non può essere dimenticata e lasciata nell’incuria – conclude l’avvocato –. Per questo all’appuntamento di sabato abbiamo invitato diversi esponenti delle istituzioni».
 
La speranza è che l’impegno civile sproni la politica a fare di più per questi pezzi di città completamente abbandonati a se stessi. Perciò si auspica una massiccia presenza di pubblico, che potrà acquistare i biglietti al botteghino del Centro Sportivo Flegreo prima della gara oppure presso la sede dell’associazione in via Agnano Astroni, 334. O presso i due esercizi commerciali che hanno supportato l’iniziativa: Caffettiamo (viale Campi Flegrei) e Snack d’Autore (via Pisciarelli). O ancora presso L’Angolo del Caffè ad Agnano, la Pasticceria di Ale e Manu sempre in via Raffaele Ruggiero.
Martedì 11 Settembre 2018, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP