Napoli Est, approvati i progetti per tre piazze contro il degrado

Mercoledì 27 Novembre 2019 di Alessandro Bottone

Un nuovo volto per tre zone di Ponticelli, Barra e San Giovanni a Teduccio, quartieri della VI municipalità, periferia est di Napoli. Il consiglio ha approvato (con cinque astenuti) il progetto esecutivo «Una piazza per ogni quartiere» attraverso il quale si riqualificheranno piazza Michele De Iorio, piazza Bisignano e lo slargo in via Bernardino Martirano.

50mila euro la cifra prevista per i lavori. Attraverso gli interventi - il cui progetto è stato realizzato dai tecnici della VI municipalità - si intende ripristinare la funzionalità e il decoro di tre luoghi simbolo della periferia orientale, più volte ostaggio di deposito illecito di rifiuti e di incuria da parte dei residenti.

LEGGI ANCHE Barra, residenti riparano la buca stradale

Per piazza De Iorio, ai piedi della sede municipale, si intende realizzare una nuova recinzione con la chiusura del piano terra così da evitare lo sversamento di ingombranti e altri rifiuti. Previsti due occhi elettronici a sorveglianza della piazza, già esistenti ma non funzionanti. Lavori per circa 13mila euro. L'altra zona su cui si concentra l'attenzione è piazzetta Bisignano in prossimità di Villa Roomer: è prevista la riconfigurazione del marciapiede così da creare un'area di sosta. L'intento dei progettisti è decongestionare il traffico di corso Sirena e lasciare lo spazio adeguato ai pedoni. Intervento coperto con 14mila euro ai quali si aggiungono 5mila necessari allo spostamento di tre pali della pubblica illuminazione e la rimozione di altri. Per lo spazio in via Bernardino Martirano - a ridosso della scuola Sarria Monti che ospita il teatro Nest e del Csi Incubatore Napoli Est - si ripristinerà la recinzione dell'area pedonale vandalizzata diversi anni fa e la pavimentazione in cubetti di porfido. Si creeranno dei varchi per l'accesso la cui gestione sarà affidata ai dirigenti del CSI e alla scuola. La cifra prevista è circa 9mila euro.

LEGGI ANCHE Botti illegali: l'iniziativa tra i bambini di Ponticelli

Al progetto approvato seguirà la gara per l'affido dell'appalto. I lavori saranno eseguiti la prossima primavera. Sul territorio ci sono anche altre zone che necessitano di interventi di riqualificazione e recupero, in particolare i centri storici. Le risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria sono ridotte sempre all'osso e si creano situazioni particolari come il «fai da te» messo in opera a Barra dove alcuni residenti sono intervenuti in autonomia per il ripristino di un dissesto stradale.

Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA