Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

CORONAVIRUS

Napoli, il Policlinico Vanvitelli è Covid-free: ​dimesso l'ultimo dei 50 pazienti

Giovedì 2 Luglio 2020
Napoli, il Policlinico Vanvitelli è Covid-free: dimesso l'ultimo dei 50 pazienti

Il Padiglione 3 del Complesso di Cappella Cangiani dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Luigi Vanvitelli di Napoli è Covid-free. Il professore Nicola Coppola, Direttore dell’ UOC Malattie Infettive, dimetterà in giornata l’ultima degli oltre 50 pazienti covid-19 gestiti da marzo ad oggi. La struttura contava su venticinque posti letto completamente dedicati all’assistenza di pazienti Covid-19, con medici e personale sanitario specializzato, rappresentando un valido supporto all'emergenza pandemica che il nostro Paese ha dovuto affrontare.  Protagonista dei lunghi mesi di lotta, un Gruppo Multidisciplinare composto  da giovani medici infettivologi, pneumologi e cardiologi, oltre al personale infermieristico e socio-sanitario.

LEGGI ANCHE Sordomuta scrive a De Luca: «Pensa anche a noi»
 
«Desidero ringraziare tutto il personale, medico, infermieristico per l’instancabile assistenza offerta,  fondamentale per contrastare l’emergenza», chiosa il direttore generale del Policlinico, Antonio Giordano.  

«Oggi raggiungiamo un traguardo importante. L’ultima dimissione non deve però farci abbassare la guardia, anzi», esordisce il professore Nicola Coppola e aggiunge: «Sono stati mesi difficili durante i quali la sinergia e il lavoro di squadra hanno prodotto risultati importanti. Abbiamo seguito circa 50 persone con quadri clinici anche importanti. Ora ci vuole prudenza». 

Ultimo aggiornamento: 14:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA