Napoli, studenti protestano al Consolato Usa per la libertà di Julian Assange

Lunedì 11 Aprile 2022
Napoli, studenti protestano al Consolato Usa per la libertà di Julian Assange

Blitz di un gruppo di studenti con esposizione di striscioni e volantinaggio fuori il Consolato americano di Napoli per la libertà di Julian Assange. Proprio in questi giorni infatti il fondatore di wikileaks, figura simbolo e punto di riferimento dell'informazione indipendente nel mondo, rischia l'estradizione definitiva e la condanna a 175 anni di carcere negli Usa proprio per aver creato Wikileaks e pubblicato in maniera indipendente i crimini di Stato.

La colpa di questo giornalista e attivista è aver creato un'infrastruttura che permette di ritenere il diritto alla libertà e all'informazione sopra le logiche ciniche dei segreti di Stato. «Ogni guerra nasce da una bugia» scrisse Julian qualche anno fa e sempre più possiamo vedere quanto sia vero. L'iniziativa di oggi del comitato napoletano è connessa alla rete nazionale per la libertà di Assange e si iscrive nella giornata internazionale di mobilitazione a tre anni dal suo brutale arresto in Inghilterra.

Video

Assange ha dimostrato che se la verità è indispensabile alla libertà, nell'era della comunicazione globale è più che mai necessario battersi per essa ed è una vergogna il silenzio omertoso che gran parte dei media democratici esercitano sulla sua persecuzione dopo aver preso a piene mani dalle fonti che Julian ha contribuito a diffondere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA