Napoli, rapinarono il Rolex a un turista
ferendolo alla testa: due arresti

Martedì 15 Settembre 2020

Nella mattinata odierna, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli, personale della Squadra Mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti di Marco Mele, classe 1991 ed Emanuele De Rosa, classe 1995m gravemente indiziati dei reati di rapina aggravata e lesioni aggravate.

LEGGI ANCHE Fa irruzione nell'Eurospin armato di pistola e minaccia la cassiera, ma la fuga col bottino dura poche ore

La sera del 20 luglio u.s. in Corso Arnaldo Lucci è stata perpetrata la rapina di un orologio marca Rolex del valore di circa 10000 euro a danno di un turista inglese;  la vittima è stata scaraventata al suolo riportando una ferita lacero contusa alla testa suturata con 3 punti.

L’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli ha ricostruito le fasi antecedenti e successive al reato, delineando il modus operandi dei presunti rapinatori che hanno seguito la vittima per circa 20 minuti in attesa del momento propizio per agire. La parte offesa, in visita nella città di Napoli per partecipare ad un meeting degli operatori delle basi NATO d’Europa, è stata dapprima individuata nel centro storico e pedinata in ogni suo spostamento fino al Corso Arnaldo Lucci ove è stata aggredita con una mossa fulminea da un giovane che, dopo avergli strappato con violenza l’orologio dal polso, è stato raggiunto da un complice a bordo di uno scooter con il quale si è dato alla fuga. All’esito delle indagini il personale della Squadra Mobile ha recuperato la refurtiva che è stata riconsegnata alla parte offesa.   
 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA