CORONAVIRUS

Napoli, una montagna di rifiuti davanti alla casa di Totò e i topi mangiano cavi dell'Enel

Lunedì 30 Marzo 2020 di Luigi Roano
Via Santa Maria Anteseacula a 10 metri dalla casa di Totò

Di quella montagna di rifiuti a 10 metri dalla casa di Totò, siamo a via Santa Maria Anteseacula, la gente del luogo che i miasmi di quella spazzatura respira tutti i giorni, non ne poteva più. Anche perché da quei cassonetti escono decine di ratti, così hanno deciso di scostare i cassonetti dal muro dove sono accatastati per cercare di fare una bonifica fai da te ed è venuta fuori una bruttissima sorpresa. Dietro quei bidoni i topi hanno scavato un vero tunnel facendosi spazio tra i cavi dell'elettricità.  Raccontano i residenti «che la situazione dei topi è peggiorata dopo i lavori che sono stati fatti proprio per i cavi».
 


La sostanza è che da quelle parti servono interventi seri per evitare una tragedia -  qualcuno può prendere la scossa - e anche per eliminare i ratti. Di qui l'appello dei residenti che in epoca di Coronavirus fa ancora più sensazione se si considerano le raccomandazioni che arrivano perché tutto sia lindo, pulito e igienizzato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA