Napoli, la rivolta degli ambulanti abusivi: via dei Tribunali occupata con mogli e figli

Sabato 25 Novembre 2017
Napoli, la rivolta degli ambulanti abusivi: via dei Tribunali occupata con mogli e figli

Singolare protesta degli ambulanti abusivi in via dei Tribunali, a Napoli, per rivendicare il diritto a vendere la propria merce malgrado siano sprovvisti di qualsiasi autorizzazione. Insieme con le rispettive mogli e i figli stanno creando disagi ai turisti che affollano uno dei decumani più importanti di Napoli, con lo scopo di attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sulla loro situazione. In sostanza hanno creato un cordone, prendendosi per mano, rendendo difficoltoso il passaggio dei pedoni.
 


«Ci hanno detto che non possiamo vendere la nostra merce, - dice uno dei venditori - ma noi così ci guadagniamo da vivere, in maniera onesta, non abbiamo alternative. Occupiamo il suolo pubblico ma anche altri negozi, regolari, lo fanno e nessuno li multa».
 

Dopo qualche ora di protesta, che ha creato più curiosità che disagi, è stato sciolto il cordone improvvisato dagli ambulanti abusivi. La situazione è stata tenuta costantemente sotto controllo dalla polizia municipale dell'Unità San Lorenzo, coordinata dal capitano Alfredo Marrafino, con 10 agenti e due pattuglie. Da giorni nei Decumani sono in corso controlli anti-abusivismo. 

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA