San Gregorio Armeno, parte l'iniziativa solidale per il rilancio

Mercoledì 7 Ottobre 2020 di Giuliana Covella

«Ci auguriamo che questo sia un modello dove c’è chi decide di farsi carico di un bisogno altrui. Con questo auspicio ci aspettiamo arrivi un grande Natale per San Gregorio Armeno, una delle 10 strade più note al mondo». Così il vice sindaco Enrico Panini a margine della conferenza stampa di presentazione nella chiesa di San Gennaro all’Olmo del progetto di solidarietà che vede in campo Caffè Motta a sostegno di artigiani e commercianti di San Gregorio Armeno. San Gregorio Armeno, una delle dieci strade più note al mondo, sta attraversando un momento difficile, a causa della forte contrazione del turismo internazionale e per la crescente crisi economica da Covid. Arte, cultura, storia, identità, radici squassate dalla pandemia che però resistono con l'impegno di decine di maestri presepiali e di associazioni che li sostengono. Ora a sostegno della storica via dei presi una grande novità: Caffè Motta, rappresentato dall'amministratore Nicola Mastromartino, mette in campo un intervento economico della durata di un anno nei confronti degli artigiani dell’associazione Le Botteghe di San Gregorio Armeno. «Un’iniziativa ammirevole, d’esempio - dichiara il vice sindaco Enrico Panini - che, ci auguriamo, sarà oggetto di emulazione da parte di tanti altri imprenditori, atteso il reciproco vantaggio in termini di indotto che deriverà ai soggetti coinvolti». «Il polo artigianale presepiale, unico in Italia e nel mondo - ha aggiunto - merita azioni come questa che lo rendano anche un punto di convivialità e non solo di acquisti “mordi e fuggi”. L’assoluta peculiarità del settore richiede un’attenzione ancor più forte agli effetti della crisi, strumenti che, al di là degli aiuti legati alla contingenza, siano in grado di generare una crescita esponenziale, a fronte delle risorse e delle energie investite».

LEGGI ANCHE Caos nella via dei pastori: «Fiera a Castel Capuano»

L’azienda sosterrà economicamente per un anno (dal primo 0ttobre 2020 al 30 settembre 2021) la maggioranza degli artigiani e dei commercianti di San Gregorio Armeno. Caffè Motta sarà presente lungo la strada che attrae turisti da tutto il mondo con un temporary show e fornitore di macchine del caffè e kit di cialde in ciascun negozio e bottega al fine di regalare agli esercenti e ai clienti momenti di relax. Inoltre a tutti gli acquirenti che raggiungeranno una spesa minima di 50 euro darà dato un bonus sconto per l’acquisto di prodotti Caffè Motta. «La nostra azienda, legata da sempre alla cultura e alla tradizione napoletana - ha detto Nicola Mastromartino - con questo contributo vuole sostenere la strada dei pastori che deve tornare a splendere di quella luce verace e festosa, soprattutto in vista della 149ma edizione della Fiera natalizia che dura fino all’epifania. I presepi di San Gregorio - continua - sono diventati negli anni insieme al caffè veri e propri baluardi e ambasciatori della napoletani contribuirono al suo successo all’estero. In questo momento difficile è doveroso impregnarsi per la loro sopravvivenza». Entusiasta dell’iniziativa Gabriele Casillo, presidente dell’associazione Le Botteghe di San Gregorio Armeno: «L’assenza del turismo internazionale e la nuova filosofia dello smart working hanno innescato una grave crisi economica che ha determinato una forte incertezza sul futuro lavorativo delle nostre attività. La volontà di favorire la continuità con il passato preservando questo luogo di maestria e eccellenza, ha consentito di superare rapidamente lo sconforto». «Così abbiamo scelto di non rimanere immobili suggerendo il coinvolgimento di un nuovo sponsor che avrebbe potuto garantire l’iniezione diretta di capitali, sostenendo le botteghe fino alla ripresa del mercato economico. Ringraziamo dunque chi ha scelto di sostenerci con azioni finalizzate alla conservazione e salvaguardia della via dei presepi», conclude Casillo.

Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA