Napoli, agguato a Scampia: autobus Anm preso a sassate, vetro in frantumi

Domenica 10 Marzo 2019
Un bus dell'Anm è stato preso a sassate ieri sera in via Gilberto Tancredi, a Scampia. L'agguato, ad opera di due giovani, è scattato subito dopo una fermata. «Dopo avere chiuso le porte - racconta l'autista, Rodolfo - ho sentito due colpi, come due colpi di pistola. A bordo c'erano alcuni ragazzi, che si sono spaventati. I colpi, due, hanno rotto un vetro», aggiunge l'uomo che, giunto nello stazionamento, ha informato dell'accaduto i suoi superiori.

Sono intervenute le forze dell'ordine le quali hanno accertato che il finestrino non era stato infranto da colpi di pistola ma da pietre.

«La Regione Campania ha il dovere di garantire la sicurezza e l'incolumità degli utenti a bordo dei mezzi pubblici di trasporto e nelle stazioni, quest'ultime divenute da tempo terra di nessuno» afferma Adolfo Vallini, dell'esecutivo provinciale Usb. «Il governatore De Luca - dice ancora il sindacalista - dovrebbe integrare, così come avviene nel resto d'Italia, le risorse statali provenienti dal fondo nazionale trasporti con risorse proprie offendo, in questo modo, un servizio minimo efficiente ed efficace ai cittadini Campani, troppo spesso vittime di disservizi e lunghe attese alle fermate. Il Comune di Napoliresta, con i suoi 54 milioni in aggiunta alle risorse statali, esempio virtuoso tra tutte le città del nostro Paese». © RIPRODUZIONE RISERVATA