Napoli, 16 ore in barella prima del ricovero: l'odissea di un 23enne all'ospedale San Paolo

di Ettore Mautone

  • 468
Non ci sono solo i pazienti colpiti da infarto a richiedere trasferimenti e ricoveri mirati nelle Cardiologie, nelle Emodinamiche e nelle Terapie intensive coronariche degli ospedali campani inseriti nella rete per l'infarto. Un ragazzo di 23 anni, ricoverato al pronto soccorso del San Paolo, a cui è stata diagnosticata una miocardite acuta con un'infezione estesa anche al pericardio (miopericardite) ha atteso circa 16 ore in barella in Medicina di urgenza prima di trovare un posto libero in un reparto di Cardiologia specialistica. Un'odissea. È poi approdato al Monaldi, unico centro, tra quelli consultati dal sistema di trasferimento secondario del 118, ad aver fatto scattare il semaforo verde nella mattinata di ieri. Un'ambulanza e gli infermieri del presidio hanno quindi raggiunto l'ospedale in collina per il ricovero. Il paziente era arrivato in pronto soccorso per febbre e un insistente dolore al pericardio. Ha quindi effettuato la trafila per i prelievi, il dosaggio egli enzimi, il tracciato e un ecocardiogramma ed è stato tenuto in Osservazione. Nel corso delle ore la situazione è peggiorata. Nonostante la terapia con antinfiammatori i segni del tracciato prima sfumati sono peggiorati. Da qui la richiesta di trasferimento in un centro dotato di Cardiologia. Al San Paolo in realtà il reparto esiste (è quello trasferito dall'Ascalesi) ma non ha posti letto e non fa ambulatorio. I medici, pur bravi e disponibili, non sono inseriti nelle turnazioni di reperibilità nei notturni e nei festivi. Nel corso delle ore sono partiti almeno tre fax dal presidio di Fuorigrotta alla centrale operativa del 118 per disporre di un trasferimento ma la risposta è sempre stata negativa. A quanto pare i posti liberi nei vari ospedali erano da riservare alle urgenze.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 7 Gennaio 2019, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP