Latte polacco per la falsa mozzarella italiana: maxi sequestro nel ristorante napoletano

di Nello Fontanella

  • 772
Sulla busta era riportato l’origine del latte come «prodotto in Italia», in realtà i prodotti caseari in vendita venivano realizzati con caglio refrigerato non italiano ma proveniente da Polonia e Germania. In altre parole una frode in commercio e per questo i carabinieri forestali della stazione Parco di Ottaviano, diretti dal colonnello Antonio Lamberti, hanno sequestrato in un caseificio di San Giuseppe Vesuviano 170 kg di mozzarella e 15 kg di fiordilatte con denominazione non corretta. Frode in commercio per la vendita di alimenti “taroccati” sia per la provenienza che per la qualità.

Contestualmente i militari hanno posto sotto sequestro il locale utilizzato per l’affumicatura in quanto carente dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera mentre il medico dell’Asl Na3 Sud ha notificato prescrizioni relativamente alle condizioni igienico sanitari dei locali. Complessivamente sono state irrogate sanzioni per 6.500 euro così come previsto dal codice penale: «Chiunque, nell’esercizio della di un’attività commerciale, ovvero in uno spaccio aperto al pubblico, consegna all’acquirente una cosa mobile per un'altra, per origine, provenienza, qualità e quantità, è punito».

Il blitz dei militari della stazione Parco di Ottaviano s’inquadra in più vasta attività di prevenzione e repressione delle frodi nel settore agroalimentare a tutela della salute umana e per concorrenza sleale.
 
Martedì 10 Settembre 2019, 15:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP