Lavoro nero a Napoli Sotterranea,
l'ufficiale giudiziario pignora i beni

Venerdì 6 Dicembre 2019
Giovedì 5 dicembre il sito di Napoli Sotterranea ha ricevuto una visita inaspettata: in fila alla biglietteria - denuncia Potere al Popolo con una nota - c'erano un ufficiale giudiziario e gli avvocati della Camera Popolare del Lavoro dell'Ex-OPG Je so' Pazzo!. 

L'ispezione ha portato al pignoramento dei alcuni beni presenti all'interno del sito.

L'associazione Napoli Sotterranea, su cui pende una sentenza di carattere esecutivo, è stata condannata dal tribunale di Napoli al risarcimento nei confronti di una lavoratrice per aver sfruttato lavoro nero e sottopagato. «Questo pignoramento - scrive ancora Potere al Popolo - è solo il primo passo per il recupero di ciò che l'associazione ha sottratto ai tanti lavoratori tenuti a nero o sottopagati».  Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA