Napoli, violenza senza fine: autista dell'Asl sfregiato al volto col temperino

Lunedì 29 Ottobre 2018 di Melina Chiapparino
È finito al pronto soccorso dopo essere stato ferito con un temperino. Vittima dell'episodio di violenza è un operatore sanitario napoletano di 62anni che, la scorsa notte, ha subito un'aggressione mentre stava prestando servizio sull'auto in dotazione al servizio di salute mentale dell'Asl Napoli 1.

L'uomo si trovava alla guida del mezzo sanitario insieme all'equipe medica nei pressi della struttura deputata alla cura dei disagi psichici, in via Nuova Poggioreale. Il gruppo di sanitari stava rientrando nella sede Asl quando un centauro si è scontrato con il veicolo, colpendo una delle portiere posteriori dell'auto. A bordo della moto c'era una coppia di giovani, caduti entrambi a terra subito dopo l'impatto.

Mentre i sanitari erano intenti a controllare che nessuno si fosse ferito, il centauro ha cominciato ad inveire contro l'autista. La tensione è aumentata fino a che il ragazzo che conduceva la moto ha colpito ripetutamente il sanitario, ferendolo con un temperino e scappando insieme alla ragazza con la quale viaggiava a bordo della moto.

Il 62enne è stato soccorso all'ospedale Loreto Mare, dove gli sono state medicate le ferite da taglio riportate sul torace in seguito all'aggressione subita. L'episodio è stato denunciato dai sanitari alle forze dell'ordine. Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 09:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA