Napoli zona arancione, interrotte tre feste abusive tra Chiaia e Vomero: 39 multe

Lunedì 22 Febbraio 2021
Napoli zona arancione, interrotte tre feste abusive tra Chiaia e Vomero: 39 multe

Stavano festeggiando un compleanno i 12 napoletani tra i 26 e i 18 anni, di cui 4 già sanzionati nei mesi scorsi ed un altro denunciato nel settembre 2020 per violazione della quarantena, sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19 perché sorpresi in una stanza. Ad intervenire sono stati gli agenti dell'ufficio prevenzione Generale durante il servizio di controllo del territorio sulla scorta di una segnalazione per schiamazzi e musica ad alto volume provenienti dalle stanze di un bed and breakfast.

Poco dopo, sempre in piazza Municipio, gli agenti hanno sanzionato il titolare di una paninoteca aperta oltre l'orario consentito, nonché l'avventore in quanto era fuori dal proprio domicilio oltre l'orario consentito e senza giustificato motivo.

Infine, con il supporto di una pattuglia del commissariato San Ferdinando, sono intervenuti nuovamente presso lo stesso B&B di piazza Municipio per un'altra segnalazione di schiamazzi e, una volta dentro, hanno sorpreso altre 20 persone, napoletani tra i 55 e i 16 anni, tutti assiepati in un'unica stanza e intenti a mangiare e bere, e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Video

Gli agenti dell'ufficio prevenzione generale sono intervenuti anche in via Massimo Stanzione, al Vomero, per la segnalazione di una festa privata. Gli agenti, giunti sul posto, hanno udito forti rumori provenienti dall'interno di un appartamento e, una volta entrati, hanno sorpreso sette napoletani tra i 24 e i 57 anni non appartenenti allo stesso familiare che, privi della mascherina, stavano festeggiando una laurea e li hanno sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA